Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Programma escursione 20 Novembre: Alla ricerca dell’Eirkte/3. Il monte Palmeto | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Programma escursione 20 Novembre: Alla ricerca dell’Eirkte/3. Il monte Palmeto | Viaggiando Facile
Programma escursione 20 Novembre: Alla ricerca dell’Eirkte/3. Il monte Palmeto | Viaggiando Facile

Scritto da Michela | 17 novembre, 2011 10:00

sicilia-320x255-6812299La terza escursione che conclude il miniciclo dedicato all’Eircte polibiana ci condurrà alla scoperta di Monte Palmeto: un terrazzo panoramico privilegiato per osservare da un punto di vista inedito la costa occidentale del palermitano, da isola delle femmine fino alle propaggini di monte Inici dominando la piana di Castellammare. I bastioni rocciosi di monte Palmeto, ben visibili percorrendo l’autostrada Palermo Trapani, proteggono un vasto altopiano accessibile solo da poche vie. Una roccaforte naturale quindi dalla notevole importanza strategica, ben difesa, ricca d’acqua e che domina un approdo utilizzabile come porto. Queste considerazioni sono le stesse fatte qualche anno fa da Benedetto Giambona, un archeologo amatore locale, che su queste rocce colloca l’Eircte polibiana, l’accampamento dove si asserragliarono nel 245 a.C. i Cartaginesi guidati da Amilcare Barca per difendersi dagli assalti dei Romani in uno scontro che avrebbe sancito il dominio di Roma nel Mediterraneo. Giambona non si è limitato ad un esame dei testi storici ma dopo attenti sopralluoghi sostiene di aver individuato le tracce dell’accampamento. In attesa di scavi scientifici che fughino ogni dubbio sull’annosa querelle topografica quella proposta è semplicemente un’ipotesi che starà all’occhio critico dell’escursionista vagliare con attenzione.

Monte Palmeto non è solo archeologia, la passeggiata che proponiamo ci farà godere una vista impareggiabile a volo d’uccello sul golfo di Carini arricchita dai colori e odori autunnali fra scampanare di vacche cinisare al pascolo e frinire di grilli e un volteggiare di rapaci fra rocce gravide di storia. Un paesaggio bucolico meravigliosamente sintetizzato dai versi del poeta Giovanni meli: Muntagnoli interruti da vaddati/ Rocchi di lippu e areddara vistuti/ Caduti d’acqui chiari inargentati/ Vattali murmuranti e stagni muti/ Vausi e cunzarri scuri ed imbuscati/[…..] Ritiri tranquillissimi accugghiti/ L’amicu di la paci e di la quieti.

DOVE COME QUANDO

Percorso in gran parte su sentiero, alcuni tratti su stradella forestale.

Difficoltà: escursione medio-facile. Lunghezza: 5 km circa. 

Dislivello complessivo: 100m Tempo di cammino: 3 h circa. 

Cosa portare: si consigliano scarpe da trekking comode e abbigliamento sportivo adatti al clima del periodo, incluso indumenti e/o accessori per la pioggia. Zaino con le provviste per il pranzo al sacco.

Raduno alle ore 8,30 a Piazzale Lennon/Giotto (pressi terminal AST) e partenza con mezzi propri. 

Quota di partecipazione: Adulti 6 €; studenti universitari delle facoltà scientifiche e ragazzi da 11 a 18 anni, 4 €. I bambini fino ai 10 anni sono nostri ospiti.

Contributo carburante:Il contributo carburante per lo spostamento in auto è stimato di 5 € a beneficio di chi offrirà il passaggio.

PER INFORMAZIONI: EDUARDO: 3407039239; MARIO: 3208741192. info@silenecoop.org