Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Per il ministro Brambilla:”nel 2010 ci sono stati più viaggi del gusto e nelle città minori” | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Per il ministro Brambilla:”nel 2010 ci sono stati più viaggi del gusto e nelle città minori” | Viaggiando Facile
Per il ministro Brambilla:”nel 2010 ci sono stati più viaggi del gusto e nelle città minori” | Viaggiando Facile

Scritto da Michela | 5 gennaio, 2011 8:10

Nel 2010 sono raddoppiate  le vacanze degli italiani alla ricerca di nuovi sapori. Secondo infatti l’Osservatorio nazionale del Turismo, proprio il 2010 è stato un anno da record per i viaggi legati agli interessi enogastronomici: 3,2 milioni di partenze, il 3,8% del totale, contro l’1,8% del 2009. Di questi viaggi ben 2,7 milioni hanno avuto come meta località italiane, invece solo 500 mila l’estero. L’incidenza massima di questo prodotto si è rilevata ad ottobre e a novembre, quando si è raggiunto rispettivamente il 6 e il 7,% del totale vacanze del mese.

Contemporaneamente siè anche  registrato  anche un ottimo andamento dell’occupazione camere nei cosiddetti “centri culturali minori”, ossia le città d’arte solitamente escluse dal grand Tour tradizionale. Fino a luglio compreso, le strutture ricettive in queste destinazioni hanno registrato quote medie di occupazione delle camere in crescita anche oltre il 7% rispetto al 2009.

Di tutto questo è rimasta molto soddisfatta il nostro  ministro del Turismo, Michela Brambilla. “Si è passati da un turismo per destinazione ad un turismo per motivazione, ovvero è la motivazione del viaggio a portare poi alla scelta della meta di vacanza. Gli interventi messi in atto dal mio dicastero in quest’ultimo anno sono stati, quindi, rivolti al superamento della logica che portava i viaggiatori prevalentemente solo nelle grandi città, che da tempo sono le capitali italiane del turismo, e alla valorizzazione di circuiti legati a precisi prodotti turistici enogastronomico, mare, montagna, cultura, terme e benessere, natura, religioso e così via. Tra le strategie di comunicazione messe in atto, credo siano stati di particolare efficacia anche le trasmissioni “Magica Italia” e “Capotavola”, realizzate con la Rai, che per questo intendiamo riproporre anche per il prossimo anno“.