Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
La cascata delle Marmore un prodigio dell’uomo e delle natura | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  La cascata delle Marmore un prodigio dell’uomo e delle natura | Viaggiando Facile
La cascata delle Marmore un prodigio dell’uomo e delle natura | Viaggiando Facile

Scritto da Michela | 27 febbraio, 2010 17:51

Un’enorme massa d’acqua che precipita con tre salti lungo i 165 metri delle Marmore, trasformandosi in schiuma bianca e generando un immenso fragore: ecco il suggestivo scenario che la cascata delle Marmore offre a chi ne fa visita.

La cascata è un’opera prodigiosa dell’uomo che ha saputo trasformare una situazione naturale in modo spettacolare. Infatti la cascata nasce dalla necessita’ di bonificare la malsana pianura reatina. L’autore di questo meraviglioso spettacolo è il console romano Manlio Curio Dentato, noto per aver vinto Pirro e i Sanniti. Per ovviare all’inconveniente delle acque ristagnanti del Velino che non trovavano uno sfogo naturale, il   console allora elaboro’ il progetto di scavare un canale di circa 2 km che facesse da emissario di scolo in cui convogliare le acque del Velino in quelle del Nera.

Nonostante, però, l’origine della cascata e l’autore siano ben noti la popolazione locale ha costruito attorno ad essa una romantica leggenda, la quale vuole attribuire l’origine alla mitologia. Secondo il racconto popolare una ninfa di nome Nera si innamorò ricambiata da un bel pastore Velino. Ma Giunone arrabbiata castigo’ la fanciulla trasformandola in fiume chiamato cosi’ Nera e Velino per raggiungere la sua amata decise di gettarsi a capofitto nella rupe: quel salto destinato a ripetersi per l’eternità si replica nella cascata.

Nell’ultimo ventennio del sec. XIX, la Cascata divenne per la nascente industria uno strumento di regolamentazione del sistema idrico a scopi energetici e l’utilizzo delle sue acque a fini industriali prevalse sulle connotazioni naturalistiche, intellettuali e turistiche. Oggi il Parco della Cascata accoglie il visitatore nel profondo delle sue acque e lo conduce, attraverso quattro sentieri escursionistici, alla scoperta di rocce e grotte che ne caratterizzano la geologia. Prima di raggiungere la Cascata delle Marmore è consigliabile informarsi sull’orario di apertura dell’area e sull’orario di rilascio e dell’acqua e la visita è soggetta a pagamento.

Per tutte le informazioni visitate il sito www.marmorefalls.it

fonte: www.marmorefalls.it