Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Viaggio in Valle d’Itria con la 2 a edizione del Festival dei Sensi fino al 22 agosto | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Viaggio in Valle d’Itria con la 2 a edizione del Festival dei Sensi fino al 22 agosto | Viaggiando Facile
Viaggio in Valle d’Itria con la 2 a edizione del Festival dei Sensi fino al 22 agosto | Viaggiando Facile

Scritto da Michela | 21 agosto, 2010 17:28

Visite in masseria, appuntamenti con il gusto nei centri storici e il prototipo di una cassa armonica moderna allestita a Martina Franca tra le proposte turistiche.

Masserie e dimore storiche della Valle d’Itria, gite a lenta velocità, degustazioni di frutti tipici, intriganti storie raccontate da scienziati, filosofi e scrittori in luoghi ameni: per l’estate 2010 il tacco d’Italia torna ad animarsi con la seconda edizione del Festival dei Sensi, l’originale kermesse culturale che ha debuttato con successo nel 2009 richiamando in Valle d’Itria nomi illustri del panorama culturale italiano e internazionale. L’edizione 2010, promossa dall’associazione Iter Itria in collaborazione con l’ Università di Bari, prenderà il via venerdì 20 agosto dalla piazza dell’Immacolata a Martina Franca e offrirà fino a domenica 22 un ricco carnet di manifestazioni tra Cisternino (BR), Locorotondo (BA) e Martina Franca (TA) che faranno scoprire al pubblico la bellezza di un territorio ricco di storia, arte e cultura.

 Frequentare cose sane e sensate, belle e seducenti per riprendere i sensi, lontano dall’anestetico inquinamento che il rumore delle informazioni ci propina ogni giorno. Antiche masserie e dimore storiche della Valle d’Itria eccezionalmente aperte al pubblico: luoghi privilegiati dove ascoltare per tre giorni riflessioni originali legate al mondo dei sensi.

Lezioni a tema tenute da prestigiosi studiosi italiani e stranieri, conferenze itineranti, gite a lenta velocità, esposizioni tattili, biodiversità, re-design delle tradizioni, cibi buoni e occasioni per godere della sensualità della Puglia vista con occhi nuovi

 ”, questo lo spirito della manifestazione nelle parole degli organizzatori.

Teatro privilegiato del Festival sarà un gran numero di originali masserie, antiche aziende agricole immerse tra gli ulivi che costellano la valle in perfetta armonia con la campagna circostante. Sulle aie di queste dimore e in altri edifici storici si ascolteranno lezioni di illustri studiosi sul tema dei sensi. Il pubblico potrà visitare, tra le altre, la splendida Montereale e il conservatorio botanico a Cisternino, la masseria del Luco e il chiostro di San Domenico a Martina Franca, il belvedere mozzafiato di Parco del Vaglio a Locorotondo.

Se nel 2009 il senso simbolicamente protagonista della kermesse è stato quello della vista con il re-design delle luminarie tradizionali, quest’anno si passerà all’ udito. Simbolo dell’edizione 2010 sarà il prototipo di una cassa armonica moderna, progettata appositamente per il festival da Lorenzo Netti, architetto e docente del Politecnico di Bari e da Pierangelo Caramia, architetto e designer, che verrà realizzata da Faniuolo, storica azienda di allestimenti luminosi con sede a Putignano. Per chi non abbia avuto la fortuna di vederne una, la cassa armonica è il palco per eccellenza sul quale si esibiscono le bande al Sud in occasione delle feste patronali: questo oggetto di sogno, che sembra uscito da un film di Fellini, è una specie di grande giostra luminosa sormontata da una cupola e permette un’amplificazione acustica tale per cui il suono è udibile perfettamente da qualsiasi punto lo si ascolti. La cassa armonica del Festival verrà allestita a Martina Franca, nella splendida piazza barocca dell’Immacolata e sarà accompagnata da una mostra che racconterà la storia di questi oggetti locali e al contempo esotici. Anche quest’anno la tradizione verrà così rivisitata e reinterpretata in chiave moderna attraverso progetti e realizzazioni contemporanee.

Nello spirito del Festival il calendario degli appuntamenti mescola in armonioso equilibrio conferenze di insigni accademici – tra gli ospiti Ariel ToaffGiulio GiorelloEdoardo Boncinelli e Vandana Shiva - a una serie di iniziative volte alla conoscenza del territorio e delle tradizioni locali. Dalla gastronomia all’arte, dalla storia alla natura, tutti potranno scoprire profumi, sapori, colori di Puglia in un contesto storico-paesaggistico d’eccezione conosciuto nel mondo per i caratteristici trulli. Da non perdere le mostre, le proiezioni e gli appuntamenti con il gusto che animeranno ogni sera i centri storici coinvolti.

Il Festival si rivolge a un pubblico di ogni età, a cominciare dai più piccoli: ai bambini è dedicato un programma di laboratori del “fare” che svelano i segreti della vita in fattoria e dei suoi mestieri: da “Il piccolo giardiniere” a “Dalla mucca al formaggio”. Spazio al sogno e alla fantasia con il laboratorio sulle bolle di sapone in compagnia di Michele Emmer, celebre matematico autore di bellissimi documentari per la RAI, che farà scoprire ai piccoli una magia senza tempo e con le lezioni sulle stelle in compagnia di Piero Bianucci, uno dei padri della divulgazione scientifica italiana.

IL FESTIVAL DEI SENSI

Edizione: seconda

Data: 20-21-22 agosto 2010

Luogo: Valle d’Itria, nei tre comuni di Cisternino (BR), Locorotondo (BA), Martina Franca (TA)

Promosso da: Associazione Iter Itria in collaborazione con l’Università Aldo Moro di Bari

Ideazione: Milly Semeraro

Presidente onorario: Giuseppe Giacovazzo

Info: www.festivaldeisensi.it

Cliccando qui troverete il programma completo del Festival dei Sensi

Comunicato stampa