Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
PROGRAMMA NOTTE TRICOLORE DI ROMA 16 marzo 2011 II PARTE | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  PROGRAMMA NOTTE TRICOLORE DI ROMA 16 marzo 2011 II PARTE | Viaggiando Facile
PROGRAMMA NOTTE TRICOLORE DI ROMA 16 marzo 2011 II PARTE | Viaggiando Facile

Scritto da Michela | 14 marzo, 2011 7:20

notte_tricolore-303x450-5891431BANDE

ore 19.00 | Piazza del Campidoglio

Banda Vigili Urbani 

dalle ore 20.00 alle 21.00 | via Nazionale e da via Veneto

Banda dell’Artiglieria Controaerei dell’Esercito in parata su via Nazionale

Banda dell’Aeronautica Militare in parata su via Veneto 

ore 20.15 | Largo di Torre Argentina

Banda Musicale della Polizia di Stato

ore 20.30 | piazza Vittorio Emanuele

Banda del Comando Logistico di Proiezione

ore 21.15 | Stazione Termini, piazza dei Cinquecento

Fanfara dei Bersaglieri

ore 21.30 | da piazza S. Lorenzo in Lucina

Banda dei Carabinieri

ore 22.00 | Castel Sant’Angelo

Fanfara dei Carabinieri

ore 22.30 | piazza Navona

Banda dei Granatieri di Sardegna in concerto con coreografie militari

ore 23.15 | Altare della Patria, piazza Venezia

Canto degli Italiani

Esibizione della Banda Militare “Interforze” accompagnata dal coro delle voci bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Direttore Josè Maria Sciutto. Avvicinandosi allo scoccare della Mezzanotte, ora in cui partiranno i festeggiamenti per la Festa Nazionale dei 150 anni dell’Unità d’Italia, quasi 250 ragazze e ragazzi dei Cori Giovanili dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, accompagnati dalla Banda Militare Interforze diretta dal M° Patrizio Esposito, intoneranno La leggenda del Piave e Il Canto degli Italiani.

SPETTACOLI, TEATRO E LETTURE

dalle ore 17.00 alle 20.00 | Tempio di Adriano, Piazza di Pietra

Promessi Sposi d’Italia, questa cittadinanza s’ha da fare!

a cura di Save The Children e la Rete G2-Seconde Generazioni

Un’iniziativa dal grande valore simbolico, volta a valorizzare la presenza di tanti ragazzi di 2° generazione in Italia quale patrimonio per il futuro del Paese. Voci di ragazzi e ragazze di diversa origine e provenienza, nati e/o cresciuti in Italia, si passeranno il testimone tra inserti musicali e testimonianze personali e accompagneranno il pubblico presente in sala in un suggestivo viaggio nel passato del nostro Paese, per meglio comprenderne e guidarne il futuro: una no-stop di 3 ore durante la quale i ragazzi, di diverse origini ed età provenienti da tutta Italia, leggeranno brevi frammenti dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni, il romanzo che più d’ogni altro ha contribuito a formare la nostra identità nazionale e che proprio oggi rappresenta un testo di grandissima attualità.

ore 19 | Teatro Piccolo Eliseo Patroni Griffi, Via Nazionale 183

150 DANZANDO Verdi Rossini Puccini Donizetti

A cura di Agis Anec Lazio

Coreografia e Regia di Enzo Celli – Compagnia Botega Dance Company

Verdi, Rossini, Puccini, Donizetti i quattro maestri celebrati in quest’opera di Enzo Celli, artista creativo e istrionico, circense e danzatore al contempo, atleta e poeta, arguto ma sentimentale. In programma tra le tante arie del Bel Canto italiano anche le toccanti note dell’Inno nazionale “Fratelli d’Italia”. Un modo tutto nuovo e moderno di avvicinarsi all’Opera da parte del Coreografo e della Compagnia Botega Dance Company che ne interpreta il linguaggio, e soprattutto di far avvicinare il pubblico giovane al Repertorio Lirico Italiano. (Durata 1h10). Prevista una formula promozionale che consente agli spettatori di beneficiare di un prezzo agevolato per assistere allo spettacolo “MOMENTI DI TRASCURABILE FELICITA” di Francesco Piccolo, con Valerio Aprea, in scena la stessa sera alle ore 21.00. Biglietto d’Ingresso: 2 euro.

ore 20.00 | Palazzo Barberini, Sala Pietro da Cortona

Ballo per l’Unità d’Italia

a cura di Associazione Roma 800, in collaborazione con la Direzione generale del MiBAC per la valorizzazione del patrimonio culturale

Programma: Grande Polonaise, Valzer, Quadriglia “I Lancieri”, Polka, Réverénces, Galop finale.

L’esibizione a Palazzo Barberini, nella maestosa e affrescata Sala di Pietro da Cortona, consentirà di animare una memoria recente fatta di immagini cinematografiche, ma che attinge in molti di noi a ricordi di generazioni non poi così distanti dalla nostra, fatta di sale illuminate, di musiche suadenti, di coppie che volteggiano con una grazia che ci pare lontana dalla realtà circostante.

dalle ore 20.00 | Auditorium del Museo dell’Ara Pacis, via di Ripetta 190       

In viaggio con Dante

a cura di Società Dante Alighieri

Una vera e propria “maratona infernale” con la proiezione continua di una selezione di Canti del progetto “In viaggio con Dante”, promosso dalla Società Dante Alighieri con il contributo di Arcus e curato dal regista Lamberto Lambertini. I video presentano un inedito racconto della Divina Commedia attraverso le immagini di alcuni tra i luoghi più caratteristici e tradizionali dell’Italia contemporanea nelle sue bellezze di arte, di storia e di artigianato.

tra le ore 20.30 e le 24.00 | Museo dell’Ara Pacis, Lungotevere in Augusta

La storia attraverso la danza

a cura dell’Accademia di Danza

Gli allievi danzatori dell’Accademia interpreteranno un Passo a due dal valzer del Gattopardo di Luchino Visconti con la coreografia di Brunella Vidau sulla musica di Giuseppe Verdi.

ore 20.45 – 22.15 – 23.30 | Museo Napoleonico

Irriducibilmente Italia… sic stantibus rebus         

a cura di Associazione Culturale I VETRI BLU

Lo spettacolo, scritto da Ilenia Costanza e Claudio di Rienzo, è un excursus ora romantico ora ironico di ciò che ha reso gli italiani un popolo unico, unito ed immediatamente riconoscibile: la cultura, ovvero il genio italiano. Una serie di citazioni di grandi autori costituirà la costellazione di una serata che racconterà come il tricolore sta alla base di questo popolo ancor prima di diventarne la bandiera. In scena videoproiezioni di Ernesto Romano e musiche eseguite dal vivo da Graziano Mossuto. Con Pamela Prati, Noemi Smorra, Ilenia Costanza ed Enzo Piscopo. La regia è di Ilenia Costanza. La consulenza musicale di Pierpaolo Failla.

ore 20.00 – 21.45 – 23.00 | Museo di Roma Palazzo Braschi, Piazza San Pantaleo 10

Cronache della Repubblica Romana. Goffredo Mameli e Cristina Trivulzio di Belgiojoso

a cura di ESPLOR/AZIONI

Due personaggi affascinanti: tutti e due di nobile famiglia, letterati, uniti dal fervente amore per gli ideali risorgimentali. Con Blas Roca Rey (Goffredo Mameli) e Margherita Buy (Cristina Trivulzio di Belgiojoso). A cura di Gioia Costa. Coordinamento artistico: Ermelinda Bonifacio. Luci: Stefano Di Nallo. Accoglienza: Monica Guadagnini. Un ringraziamento a Michele D’Andrea e a Novella Bellucci, Elena Somaré e Paola Sarcina. Prenotazione consigliata 060608.

ore 21.00 – 22.15 – 24.00 | Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, corso Vittorio Emanuele 166/A

Intervista a due “criminali” che volevano fare l’Italia

a cura di Associazione Culturale Cubatea

Gabriele La Porta intervista Carlo Pisacane e Giuseppe Mazzini, due vinti della storia del Risorgimento, due pericolosi “criminali” che volevano fare l’Unità d’Italia e furono sconfitti da qualcosa più grande di loro. Di Rosario Galli, Gabriele La Porta e Carlo Prinzhofer. Con Gabriele La Porta, Stefano Antonucci e Carmine Balducci.

ore 21.00 – 22.30 – 00.15 | Teatro di Palazzo Altemps, piazza Sant’Apollinare 44    

“La Giovane Italia” delle donne

a cura di Associazione Culturale Bravò

Letture teatrali. Giuditta Sidoli è stata la compagna di Mazzini, attraverso i suoi pensieri e le sue riflessioni conosciamo gli episodi più importanti di quegli anni. Regia Rodolfo Martinelli, con Isabel Russinova.

ore 21.00 – 23.00 – 00.45 | Musei Capitolini, Sala Pietro da Cortona, piazza del Campidoglio

Buon compleanno Italia

a cura di Gianfranco Jannuzzo

L’idea è quella di costruire uno spettacolo teatrale che esplori, mescolando come di consueto momenti ironici e divertenti a spunti più propriamente riflessivi, l’intreccio speciale di differenze e affinità, diversità e analogie, che attraversano l’Italia intera, tratteggiandone gli infiniti volti che poi tutti insieme diventano uno. Prenotazione consigliata 060608.

ore 21.15 e ore 22.45 | via dei Fori Imperiali

Brano delle Bandiere

a cura dell’Accademia di Danza

Finale del celebre Gran Ballo Excelsior di Luigi Manzotti e Romualdo Marengo il cui debutto risale al 1881. L’Excelsior rappresenta una italianissima collezione di buoni sentimenti, aspirazioni progressiste e patriottiche, fiducia nel futuro e fede verso la nuova unità, sentimenti più che mai attuali. La versione della coreografia originale è di Ugo Dall’Ara ripresa da Tayna Beril e i costumi di Caramba/Russo.

ore 21.30 | Teatro Stanze Segrete, via della Penitenza 3

D’amor sull’ali rosee – Cavour innamorato e l’opera incompiuta

a cura di Agis Anec Lazio

di Maricla Boggio – Musiche di Giuseppe Verdi, con Ennio Coltorti, Adriana Ortolani

Ancora mancano molti elementi perché l’Italia sia davvero una nazione solida ed organica. Cavour se li vede davanti, quei nodi da sciogliere, dalla questione meridionale all’interrogativo di Roma Capitale, al dilemma relativo al potere temporale del Papato alla difficoltà di conciliare le tante differenze sociali e culturali. Il tutto contornato da episodi di vita vissuta dove si alternano i personaggi che hanno accompagnato l’intera vita di Cavour (durata 1h10). Biglietto d’ingresso: 2 euro.

ore 21.30 – 22.30 – 23.45 | Palazzo Barberini, Sala dei Marmi

Il Costume degli Italiani. Incontri-spettacolo attraverso le parole di alcuni grandi autori

a cura di Piero Maccarinelli, Artisti Riuniti

con (in o.a.) Francesco Bonomo, Lorenzo Lavia, Luca Lazzareschi, Elisabetta Pozzi

Tre incontri-spettacolo come proposta di riflessione per delineare la silhouette del paradosso italiano, come un tentativo di messa a fuoco del teorema della possibilità o dell’impossibilità di conversione della ragione individuale in ragione collettiva o pubblica. L’incontro delle ore 21.30 sarà focalizzato sul “Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl’italiani” di Giacomo Leopardi.

Lo spettacolo delle 22.30, dedicato al Novecento, aprirà con letture da Roberta de Monticelli e proseguirà con brani di Francesco Guicciardini, Alberto Savinio, Vitaliano Brancati, Curzio Malaparte, Ennio Flaiano. L’appuntamento conclusivo, alle ore 23.45, proporrà riflessioni di Indro Montanelli, Francesco Merlo, Oriana Fallaci, Raffaele La Capria, Dacia Maraini.

ore 21.30 – 23.00 | Foyer Teatro Argentina, via di Torre Argentina 52

Una sola è la bandiera!

a cura di Teatro di Roma

con Monica Guerritore e Lucia Lavia, Lino Guanciale, Luca Micheletti. Testi di Giovanni Berchet, Francesco Dall’Ongaro, Ugo Foscolo, Giacomo Leopardi, Goffredo Mameli, Alessandro Manzoni, Domenico Mauro, Giuseppe Mazzini, Luigi Mercantini, Victor Hugo.

Le parole che sostennero passione e anelito di libertà, nella rivendicazione della necessità di una nuova nazione unita. La voglia di autodeterminazione e di progresso espressi con la forza dei sentimenti e col fascino della poesia. Parole che testimoniano la grande forza civile che sostenne il nostro Risorgimento. Grazie all’arte di una grande attrice, un percorso attraverso i versi e gli scritti di alcune tra le più rappresentative voci della nostra letteratura risorgimentale. Nella replica delle ore 23.00 la parte della sig.ra Guerritore sarà sostenuta da Lucia Lavia.

ore 22.00 | Ministero dello Sviluppo Economico, Parlamentino 

Chi ha ucciso Conte Camillo Benso di Cavour?

a cura di Identità Europea

Una conferenza-inchiesta sulla morte del Conte Cavour, che secondo una attenta analisi storiografica sembra essere tutto tranne che naturale. I due relatori, Adolfo Morganti e Eugenio Fracassetti, entrambi esperti di storia risorgimentale, cercheranno di fare luce su questo evento attraverso la ricostruzione dei fatti che hanno portato alla scomparsa di una delle figure simbolo dell’Unità d’Italia. Interessanti e inediti i documenti ritrovati che verranno esaminati ma soprattutto curiose le testimonianze che verranno lette durante la conferenza. Altrettanto “curiose” le trame sottese al tragico evento ma soprattutto le implicazioni politiche che scaturirono dalla morte dell’insigne Primo Ministro. La conferenza è preceduta e seguita da visite guidate al Ministero (vedi nel programma alla voce “visite guidate”). Prenotazione obbligatoria allo 060608.

ore 22.00 – 24.00 | Fandango Incontro a Palazzo Incontro, via dei Prefetti 22

Virginia Oldoini. La contessa che fece l’italia

a cura di Arteventi

Lo spettacolo si interroga su chi fu veramente Virginia Oldoini, contessa di Castiglione . Di lei si è detto di tutto, che fosse una sincera patriota devota alla causa dell’Unità d’Italia, ma anche una scaltra libertina con fini poco nobili, superficiale ed egoista. Una donna nata per vendicare tutte le donne, ma anche per screditarle. Una scena vuota e due attrici, Antonella Britti ed Elisa Marinoni: una a rappresentare il ricordo della Contessa, l’altra il filo rosso della narrazione. Ad accompagnare il racconto la presenza di un giovane cantautore, Serà, accompagnato dal percussionista Sebastiano de Gennaro, le cui canzoni si sposano perfettamente con l’atmosfera sognante delle memorie di Virginia Oldoini. Lo spettacolo sarà continuamente in bilico tra affabulazione didattica e afasia, tra storia e amnesia, tra canzoni e letture dei memoriali originali della Contessa, in grado di suscitare nello spettatore domande, spunti, reazioni e punti di vista sghembi sul presente.

ore 22.30 | Teatro Sala Umberto, via della Mercede 50

DAL RISORGIMENTO – Voci del Risorgimento Italiano

a cura di Agis Anec Lazio

Letture in musica con Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo. Musiche dal vivo di Domenico Ascione.

Un percorso letterario che partendo da alcuni articoli, tra i più belli ed importanti della nostra Costituzione, tenta di creare un percorso narrativo tra le testimonianze di molti uomini e di molte donne del Risorgimento Italiano. In scena Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo, con l’ausilio del musicista Domenico Ascione , danno voce alle testimonianze a volte drammatiche ed epiche, a volte argute e dissacranti di alcuni protagonisti del Risorgimento, non necessariamente tutti autorevoli ma capaci con la loro partecipazione, di farne un movimento ampio, ricco, contraddittorio e ancora oggi straordinariamente affascinante (durata 1h15). Biglietto d’ingresso: 2 euro.

PROIEZIONI ARCHITETTURALI E ILLUMINAZIONI SCENOGRAFICHE

dalle ore 19.00 | Tempio di Adriano, piazza di Pietra

Illuminazione scenografica

a cura di Camera di Commercio di Roma

dalle ore 19.00 | Palazzo delle Assicurazioni Generali, piazza Venezia

Illuminazione scenografica

a cura di Assicurazioni Generali

dalle ore 19.00 | via dei Fori Imperiali, sui Mercati di Traiano

Viaggio in Italia

a cura di Danny Rose

Una proiezione monumentale sui Mercati di Traiano, un’anteprima delle tre Opéra Lumière che saranno rappresentate nel corso del 2011 in Italia e nel resto del Mondo in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Lo spettacolo è un “Viaggio in Italia” attraverso i quadri dei pittori romantici, come in un grande museo a cielo aperto. Con il “Viva Verdi” i Mercati di Traiano si trasformano in un immenso parterre lirico, si entra nei più bei teatri italiani dell’800, dove immagini, suoni e parole del melodramma raccontano l’epopea del Risorgimento. Il Viaggio si chiude con “Il Gran Ballo d’Italia”, una grande festa che racconta l’Italia Unita attraverso la musica e le danze popolari. I tre spettacoli sono scritti e diretti da Sergio Carrubba, hanno la direzione artistica di Paola Ciucci. Le immagini e le animazioni sono state realizzare da Lucia Frigola, Cedric Peri, Giuseppe Ragazzini, Anne-Laure Coulibaly, Yan Wang e Dario Flores. Assistente alla regia Dora Fanelli. Le musiche dello spettacolo sono composte, riarrangiate e mixate da Emanuele de Raymondi e Marco Messina.

dalle ore 19.00 | piazza Colonna, sulla facciata di Palazzo Wedekind, sede del quotidiano “Il Tempo”

Sotto la stessa bandiera

Creatività ROBERTO MALFATTO/RMP_LAB. CoordinamentoTRIUMPH GROUP

Il progetto nasce da una idea: raccontare 150 anni in pochi minuti. Una lunga carrellata di volti e immagini, suggestioni ed emozioni che si inseguono l’una con l’altra attraverso il tempo e attraverso i personali ricordi di ognuno di noi. Una lunga sequenza, con i volti dei grandi Padri della nostra patria, ma anche con gli eroi minimi, gli eroi borghesi, quelli che, come tanti, spesso han dato la loro vita per un futuro migliore. Una lungo nastro animato per narrare chi e cosa ci ha permesso di essere qui oggi, liberi in una Italia democratica. Ma ci sarà spazio anche per raccontare lo spirito migliore del nostro Paese, quella unicità che nel mondo ci viene riconosciuta è che si sostanzia nei tanti Italiani di talento, protagonisti della cultura, della scienza e della creatività. E sarà anche una colonna sonora a segnare quegli istanti, offrendo tra le mille la musica più giusta ed evocativa. Un film che si sviluppa in uno dei luoghi più simbolici e rappresentativi di Roma.

dalle ore 19.00 | Colosseo, facciata di Palazzo Massimo alle Terme e piazza della Repubblica

Giochi di luci dalla Svizzera per la Notte Tricolore a Roma

a cura dell’Ambasciata Svizzera

La Svizzera regala all’Italia i giochi di luci realizzati dal light designer svizzero Gerry Hofstetter. Le proiezioni saranno in scena sul Colosseo, sul Palazzo Massimo alle Terme e in Piazza della Repubblica, grazie anche alla disponibilità di Boscolo Hotels – Hotel Exedra.

ore 20.00 – 00.30 | piazza del Campidoglio

Fantasia Italiana

a cura di Unità C1

JuniOrchestra Advanced e Artisti di Opera Studio

a cura dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Giochi di mapping, videoproiezioni e luci sulla storica architettura del Palazzo Senatorio. Gli spettatori raccolti in piazza del Campidoglio assisteranno ad un excursus per dinamiche immagini attraverso la cultura e la memoria storica che fonda ed unisce il popolo italiano. La sequenza di visioni sarà parte integrante dell’esibizione della JuniOrchestra Advanced dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia, diretta dal M° Carlo Rizzari, con il soprano Rosa Feola e il baritono Sergio Vitale. I cantanti appariranno in diversi livelli del palazzo, interagendo con le immagini, in modo che la musica ed il canto dialoghino con l’architettura, le proiezioni e la luce. Tra visioni illusorie e presenze reali, il ritmo del gioco visivo seguirà le armonie e melodie del ricco repertorio di celebri arie e musiche, coinvolgendo gli astanti in un’esperienza immersiva e totalizzante. Attraverso la pluralità dei linguaggi utilizzati, sarà descritta l’eterogeneità di paesaggi e città, volti del genio e del popolo, arti e mestieri, odori e sapori, ricostruendo quel mosaico di moltitudine di particolarità che costituiscono, nella loro unità, la grandezza dell’Italia.

 continua…