Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Mostre Luglio Provincia Di Chiasso | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Mostre Luglio Provincia Di Chiasso | Viaggiando Facile
Mostre Luglio Provincia Di Chiasso | Viaggiando Facile

mariangela-zambelli-320x299-7331998Si intitolerà “Dialogare con la natura” la mostra che sarà inaugurata nella località turistica di San Bernardino sabato 16 luglio, alle 18.00. L’esposizione, introdotta da Paolo Blendinger, presenterà il lavoro di Verena Daldini e Mariangela Zambelli, artiste accomunate da un’iniziale ricerca artistica tradizionale, applicata soprattutto al decoro su porcellana, e giunte progressivamente a esiti originali e ugualmente interessanti, avvalendosi di tecniche sperimentali e supporti inusuali.

La natura, fonte primaria della loro ispirazione, emerge dalle opere in maniera evocativa, trasmettendo allo spettatore una piacevole sensazione di dissolvenza e la consapevolezza del lungo, faticoso percorso  di astrazione intrapreso dalle autrici. Nelle loro opere le bellezze paesaggistiche delle Alpi svizzere sono infatti lo spunto per proporre una visione del reale assolutamente soggettiva, una dimensione poetica fonte incessante di ispirazione. 

Verena Daldini propone immagini particolarmente suggestive, spaziando dall’acquerello alle composizioni polimateriche su supporto rigido e privilegiando, di volta in volta, la fedeltà al reale o la propria libertà immaginativa ed espressiva. Dalle opere astratte emerge un lavoro di costruzione e, al tempo stesso, di consunzione della superficie pittorica, a testimoniare un’esigenza profonda di dialogo con la materia e il desiderio di ricercare soluzioni  formali sempre nuove, capaci di dare forma ai propri pensieri e ai propri stati d’animo. Ritagli di giornale, carte ondulate, stoffe e rilievi in sabbia di fondono coi colori acrilici in visioni luminose ed enigmatiche, talvolta accostate tra loro a formare dei dittici o dei cicli; una sorta di racconto che si svolge di dettaglio in dettaglio, invitando lo spettatore a soffermarsi su ogni singolo particolare per poi ricostruire una propria, personale, visione d’insieme. Seppure sempre all’insegna dell’armonia e della piacevolezza estetica, Daldini si abbandona talvolta ad un’ironia leggera e disimpegnata, inserendo nei dipinti lettere e testi, suscitando curiosità e, soprattutto, suggerendo ulteriori chiavi di lettura per interpretare l’opera e calarsi nella sua dimensione.

…l’articolo continua »