Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Grotte | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Grotte | Viaggiando Facile
Grotte | Viaggiando Facile

INFORMAZIONI: “Grotta dei Dossi” Località Dossi –  Villanova Mondovì (CN)

Tel: 0174.42646 – 333.979.0007 – 339.7966644 – E-mail: grottadossi@libero.it.

ORARI: La Grotta è aperta tutto l’anno Domenica e festivi dalle ore 15 alle 17 (orario invernale) – dalle 15 alle 18 (orario estivo da Maggio a Settembre) durata della visita: un’ora,  nel mese di Agosto, tutti i giorni dalle 15 alle 18. Nei giorni feriali è possibile la visita per gruppi, con prenotazione.

TARIFFE: intero 7 Euro, ridotto 5 Euro

COME SI ARRIVA: In auto – Autostrada Torino-Savona, uscita Mondovì – seguire le indicazioni per Villanova Mondovì fino alla rotonda d’ingresso, poi si svolta a destra seguendo le indicazioni Grotta dei Dossi – In treno stazione di Mondovì.

La Grotta dei Dossi situata nel Comune di Villanova Mondovì sul pendio del Monte Calvario, è di origine carsica, il suo sviluppo complessivo è di 910 metri per un dislivello di 21. E’ stata la prima grotta in Provincia di Cuneo ad essere scoperta nel 1797, da un ignoto cacciatore, e fu anche la prima grotta d’Italia ad essere illuminata a luce elettrica, con trenta lampade Edison. Per vederla giunsero a Mondovì giornalisti delle maggiori testate nazionali ed estere che fecero ampi servizi sulle sue meraviglie. L’interesse turistico che si creò fu fortissimo: si organizzarono da Mondovì viaggi in carrozza con visite guidate e anche con pranzo e visita pomeridiana al santuario di Santa Lucia (il tutto per lire 9). Molto visitata nell’800 è poi stata chiusa per un lungo periodo di tempo.

…l’articolo continua »

Scritto il 24 dicembre, 2010 da : Michela | Comments (2)
Tags: grotta dei dossi, Grotte, grotte carsiche, iniziative per scolaresche, La Grotta più colorata d’Italia, monte calvario, presepi, presepi da vedere, presepi in grotta, presepi in mostra, provincia di cuneo, Stalattiti e stalagmiti, Turismo in piemonte, villanova mondovì, visite guidate, visite guidate notturne

La Grotta del Cavallone si trova a 1475 metri di quota tra i comuni di Lama dei Peligni e Taranta Peligna ed è l’unica grotta visitabile del Parco Nazionale della Maiella.  La Grotta si estende per circa un chilometro e duecento metri ( in particolare per i primi 600 metri si notano innumerevoli stalattiti e stalagmiti) e per visitarla occorrono circa  un paio d’ ore.

Per raggiungerla  dal parcheggio è necessario percorrere un tratto in funivia oppure a piedi, ma vi avvisiamo che il percorso è davvero molto faticoso. La percorrenza in funivia è di circa 20 minuti, dopo la funivia, prima di raggiungere l’ingresso vero e proprio della grotta vi è un percorso a piedi di circa 10 minuti.

…l’articolo continua »


A  Ferragosto nella Grotta Remeron, una delle più famose in Lombardia che conserva ancora intatto il fascino dell’esplorazione, alle 11  sarà celebrata  la Santa Messa, che si terrà nel Grande Salone a quota meno 40 metri dall’ingresso.

…l’articolo continua »

Scritto il 13 agosto, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: comerio, dove andare a ferragosto, eventi ferragosto, grotta remeron, Grotte, iniziative per ferragosto, Parco Regionale Campo dei Fiori, provincia di varese, Turismo in Lombardia, visite guidate

La Grotta del Sangue è situata nei pressi di Cala Lanterna, quella parte di Capo Palinuro che guarda a Sud-Ovest, questa cavità è compresa fra Punta Spartivento e Punta Mammone.

La Grotta del Sangue deve il suo nome all’impressionante colore delle pareti interne, accese da un sorprendente colore rosso che riflettendosi proprio sul mare lo colora di una sfumatura rossastra di grande effetto.  Di particolare interesse all’interno della Grotta sono le formazioni calcaree, tra queste  vi segnaliamo una ha forma molto  simile ad una conchiglia e  un’altra appena sopra il livello del mare che ricorda la testa di un coccodrillo.

…l’articolo continua »

Scritto il 5 agosto, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: cala lanterna, capo palinuro, grotta d'argento, grotta del sangue, Grotte, grotte capo palinuro, grotte marine, Palinuro, Provincia di Salerno, Stalattiti e stalagmiti, vacanze in italia

Nella Costiera Amalfitana, a soli 5 Km da Amalfi, nell’incantevole baia di Conca dei Marini, si trova la Grotta dello Smeraldo. La Grotta è stata scoperta nel 1932 da un pescatore locale e deve il suo nome alla particolare colorazione assunta dall’acqua che riflette la luce che filtra dalle rocce di quel tratto di Costiera Amalfitana, creando degli effetti cromatici  strabilianti  con diverse sfumature: si passa dal blu cobalto al turchese per poi arrivare al verde smeraldo.

Grande quanto un appartamento (è larga circa 30 metri per 60) in altezza raggiunge 24 metri nei punti più alti, ed è ricca di colonne, stalattiti e stalagmiti dalle forme bizzarre. Proprio per questo per gli speleologi la sua principale caratteristica sono le stalagmiti che “bucano” l’acqua arrivando a quota 10 metri.

…l’articolo continua »

Scritto il 7 giugno, 2010 da : Michela | Comments (1)
Tags: baia conca dei marini, città di amalfi, conca dei marini, costiera amalfitana, grotta dello smeraldo, Grotte, positano, Provincia di Salerno, Salerno, Stalattiti e stalagmiti, valle d'aosta

La grotta dei Fantasmi è una grotta marina sommersa che si trova nel complesso carsico di Punta Giglio a  pochi chilometri da Alghero in Sardegna. La grotta è  fondamentale per le sue particolarità inusuali nelle grotte marine, essendo infatti una grotta sommersa del tipo a condotta forzata per le caratteristiche erosive tipiche delle grotte di montagna per via dell’azione combinata delle dissoluzione del calcare da parte sia dell’acqua dolce che dalla pressione di questa.

…l’articolo continua »


Polignano a Mare in provincia di Bari è una delle perle bianche pugliesi, incastonata su di un tratto di costa ricca di insenature e particolarmente interessata da fenomeni erosivi.

La città vecchia è sicuramente uno splendore ed è composta da tante case affacciate sul mare da cui si dirama un’intricata ragnatela di vicoli e vicoletti che a volte conducono alle aperture sulla scogliera: delle vere e proprie terrazze panoramiche.

…l’articolo continua »


La Grotta della zinzulusa è una delle più famose ed importanti grotte della costa salentina e nazionale. La grotta si affaccia sul Mar Ionio lungo il litorale che collega Castro Marina a Santa Cesarea Terme. E’ lunga 150 metri ed ha una grande bocca che si posiziona sul mare alta 15 metri.

…l’articolo continua »


Le grotte di Castellana sono un complesso di cavità sotterranee di origine carsica di interesse speleologico e turistico, situato nel comune di Castellana Grotte, nella provincia di Bari, a circa 2 chilometri dal centro abitato.

…l’articolo continua »