Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Inaugurazioni Luglio | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Inaugurazioni Luglio | Viaggiando Facile
Inaugurazioni Luglio | Viaggiando Facile

Il Sentiero dei fiori, che si estende attorno ai 3.000 mt di quota dal Passo di Castellaccio (mt 2.963) alla Punta di Lagoscuro (mt 3.165) dove si trova l’omonima Capanna,  è uno degli itinerari alpinistici più conosciuti ed amati dell’Alta Valle Camonica dove, nelle giornate più limpide, lo sguardo spazia dall’Ortles-Cevedale e dalle Dolomiti fino al gruppo del Monte Rosa con il Cervino. A condurre quassù gli alpinisti sono la bellezza del paesaggio e la capacità che hanno queste cime di portarli indietro nel tempo, alla prima Guerra mondiale quando qui correva il confine tra l’Italia e l’Impero austro-ungarico e  su questo sentiero si muovevano soldati poco più che diciottenni impegnati a contrastare il fuoco nemico. Lungo questo itinerario, due passerelle lunghe 55 e 75 metri permettevano di aggirare il Gendarme di Casamadre e di raggiungere il villaggio militare posto al passo di Lagoscuro. Nel 1918 venne costruita una galleria che portò ad abbandonare le passerelle, che negli anni successivi furono demolite dai “recuperanti”, i quali depredavano i manufatti bellici per guadagnarsi da vivere attraverso la loro vendita.
 
L’anno scorso l’Associazione Amici di Capanna Lagoscuro ha coinvolto il Comune di Pontedilegno, la Provincia di Brescia ed il Parco Adamello nella ricostruzione di alcuni manufatti della Guerra Bianca. La ricostruzione delle due passerelle del Gendarme è basata su fotografie dell’epoca; ad occuparsi del loro ripristino è stata la Guida alpina Dario Melotti che l’estate scorsa le ha posizionate esattamente dove si trovavano quelle originali, avvalendosi di operai specializzati. In questo modo gli alpinisti hanno ora due possibilità per aggirare il Gendarme di Casamadre: in galleria o sulle passerelle, come originariamente facevano i soldati impegnati a combattere gli austriaci- ed il freddo- in questa lunga guerra in alta quota.

…l’articolo continua »


Quest’estate ci sarà un motivo in più per visitare il Parco Giardino Sigurtà: chi raggiungerà l’oasi naturalistica di Valeggio sul Mincio potrà infatti scoprire la nuova attrazione della stagione 2011: il labirinto.

A partire dal prossimo 8 luglio i visitatori del Giardino potranno addentrarsi in questo straordinario dedalo di siepi, costituito da 1500 esemplari di Tasso (Taxus baccata L.): un percorso che si snoda tra piante alte più di due metri e che si estende su una superficie rettangolare di 2500 metri quadrati.

Questa attrazione naturalistica è il frutto di un lavoro iniziato sei anni fa: dopo due anni di progettazione, infatti, si è proceduto alla messa a dimora delle piante (acquistate in Olanda, in una zona ai confini con il Belgio, e provenienti dalla stessa piantagione) e altri quattro anni sono serviti per completare il labirinto. Per quanto riguarda il progetto, il Conte Giuseppe Inga Sigurtà ha realizzato il disegno del dedalo, avvalendosi della collaborazione del Signor Adrian Fisher, il più noto realizzatore di labirinti al mondo, che ha apportato alcune piccole modifiche. Lo stesso Fisher  definisce il labirinto del Parco Giardino Sigurtà come uno tra i cinque più incantevoli al mondo.

…l’articolo continua »


Inizia il countdown per “Sophisticated Rome”, l’evento in programma a Roma il prossimo 12 luglio 2011 nello splendido albergo Sofitel Rome Villa Borghese: una serata all’insegna della gastronomia e della musica dal vivo, con la partecipazione straordinaria del dj Martin Solveig, per l’inaugurazione ufficiale de La Terrasse Cuisine & Lounge, ristorante e lounge bar panoramico immerso nel cuore verde della città. 

Rispettando i rituali caratteristici del mondo Sofitel, il raffinato albergo romano si trasforma per l’occasione in un interessante crocevia di culture, omaggiando la grande tradizione gastronomica italiana e francese.  

Stile, eccellenza, arte del ricevere e i tradizionali rituali del pane, del vino, dei formaggi e dei dolci, creeranno un’atmosfera unica per gli ospiti, che avranno così modo di apprezzare e gustare, nelle varie aree dell’albergo, dalla hall ai saloni, dal Club Le Boston fino a La Terrasse Cuisine & Lounge al 7° piano, champagne e finger food, classiche baguette e pane carasau, ostriche francesi e foie gras al cucchiaio, bocconcini di mozzarella e risotti, paste fresche, formaggi, salumi, fino alla deliziosa selezione di dolciumi.  

Il tutto, sarà realizzato ad arte, per stupire e coinvolgere gli ospiti, offrendo loro la possibilità di vivere l’esperienza firmata Sofitel Rome Villa Borghese.  

…l’articolo continua »


|