MOSTRE: “Cruciale” di Giulio Iacchetti al Castello di Lombardia di Enna. Il design contemporaneo d’autore fra le volte medievali. Il viaggio, tema della “Croce-Valigia” omaggio alla patrona della città [ENNA, 2 giugno > 7 luglio 2012]

Scritto da Michela | 1 giugno, 2012

MOSTRE: “Cruciale” di Giulio Iacchetti al Castello di Lombardia di Enna

Il design contemporaneo d’autore fra le volte medievali del più grande maniero siciliano

Il viaggio e l’emigrazione temi della valigia a forma di croce, dono alla città per il 600° della Patrona

“Pane e design”, la lectio magistralis agli studenti dell’Università Kore (1 giugno) 

 

Dopo il Museo Diocesano di Milano e la Chiesa di Santo Stefano Rotondo a Roma, la mostra Cruciale. 21 Croci + 1 del designer industriale Giulio Iacchetti, arriva a Enna, dove sarà visitabile dal 2 giugno al 7 luglio sotto le volte medievali del maestoso Castello di Lombardia, la più antica e grande fortezza siciliana, con oltre duemila anni di storia.

L’esposizione, con ingresso gratuito, è inserita nell’ambito delle celebrazioni organizzate a Enna per il 600° anniversario della patrona, la Madonna della Visitazione il cui simulacro, dice la leggenda, nel 1412 da Venezia venne portato a Enna.

Inaugurazione, a inviti, venerdì 1° giugno, ore 18. Dall’indomani, 2 giugno, festa della Repubblica, apertura al pubblico. Presente l’autore, al taglio del nastro interverranno la Soprintendente ai Beni Culturali e Ambientali di Enna, Fulvia Caffo, il Presidente della Provincia Regionale di Enna Giuseppe Monaco, il Sindaco Paolo Garofalo, il Presidente dell’Ersu di Enna Angelo Moceri, e Vincenzo Castellana, referente in Sicilia dell’ADI, Associazione per il Disegno Industriale. Atteso anche il Vescovo di Piazza Armerina, Mons. Michele Pennisi.             …l’articolo continua »

TANGO Y MAR – il Festivalito di inizio estate. Catania, 1-2-3 giugno

Scritto da Michela | 31 maggio, 2012

Catania si prepara ad una stagione estiva muy caliente che culminerà con la XII edizione del Festival Internazionale di Tango. Ma, a far da apripista agli eventi estivi di Caminito, l’associazione culturale che sta ponendo Catania sempre più al centro dell’attenzione dei circuiti internazionali di tango, sarà il “Tango y Mar”, il Festivalito in programma a Catania l’1-2 e 3 giugno. Per l’occasione verranno inaugurate le location delle milonghe estive, quelle che saranno il quartier generale dell’associazione del presidente Elena Alberti, dal prossimo week end fino al 19 agosto, quando si concluderà il Catania Tango Festival.

Venerdì 1 giugno, infatti, il Festivalito avrà inizio presso la Terrazza Ulisse, (al Teatro-Tenda e alla Discoteca), dalle ore 20.00 alle 23.00, con lo stage dei grandi maestri argentini Gustavo Rosas e Gisela Natoli / Walter Cardozo e Margarita Klurfan. Dalle 23.00 alle 24.00 i Maestri argentini, in un chamuyo (chiacchierata informale aperta a tutti),  risponderanno alle domande degli allievi sulla loro esperienza, sul tango di ieri e di oggi, sul loro modo di viverlo e diffonderlo.

…l’articolo continua »

Al Grand Hotel San Pietro di Taormina romanticismo tra cielo e mare

Scritto da Michela | 22 maggio, 2012

Una cena esclusiva su una terrazza solo per due, con il tramonto per dessert.

                       

Soli, davanti solo il mare, tra i profumi di un giardino lussureggiante. I colori del cielo si confondono con la varietà di colori nei vostri piatti: è una cena sull’esclusivo balconcino per due del Grand Hotel San Pietro di Taormina. Una fuga romantica per gustare letteralmente uno dei tramonti più romantici al mondo, a due passi dall’antico centro della città, con il Teatro greco alle spalle, per un soggiorno all’insegna dell’amore, del buon cibo, della movida e dello shopping, senza dimenticare la cultura.

Dalla prima colazione alla cena a lume di candela, dal raffinato arredamento delle camere al giardino mediterraneo, tutto al Grand Hotel San Pietro è un giuramento d’amore. Amore per la natura, l’arte, la cultura siciliana che avvolgerà tutti gli scenari di un soggiorno da ricordare. A strapiombo fra cielo e mare, un balconcino rotondo per un’intima cena a due in un angolo di paradiso per il cuore e per gli occhi con la vista di tutta la baia di Isola Bella e Giardini Naxos.

…l’articolo continua »

Quando Sting cantò Fragile per il giudice Borsellino – La commovente esibizione a Marsala dell’ex Police che, esattamente un anno dopo la Strage di via D’Amelio, fu dedicata al magistrato ucciso dalla mafia

Scritto da Michela | 18 maggio, 2012

Catania - If blood will flow when flesh and steel are oneSe il sangue scorrerà quando carne e acciaio saranno tutt’uno.

Nello stadio di Marsala – e ovunque esistesse un televisore, visto che quel momento dell’evento fu trasmesso in diretta in tutt’Italia -, vibrò la commozione nel sentire il primo verso di Fragile, cantata da Sting in memoria di Paolo Borsellino.

Era il 19 di luglio del 1993, un anno esatto da Via D’amelio e, in una Sicilia ancora stordita dalle stragi di mafia, l’organizzatore Carmelo Costa volle che il concerto della stella dei Police fosse dedicato al giudice ucciso esattamente un anno prima.

“Sfrattati dalla Favorita di Palermo – ricorda Costa – dalla miopia politica e dalle paure degli amministratori dell’epoca, ci trasferimmo a Marsala, dove Borsellino aveva lavorato per anni, con una esplosione mediatica senza precedenti per un evento musicale: giunsero tutte le troupe televisive dei tg nazionali. Ripresero la commovente lettura di una lettera di ringraziamento della famiglia Borsellino. E quando Sting intonò Fragile , insieme al braciere olimpico dello Stadio acceso da un giovane, oggi vice sindaco di Partanna, brillarono nel buio diecimila candele. E quello splendido pubblico, concluso l’emozionante concerto, usci con le fiaccole in un corteo spontaneo che raggiunse il Palazzo di Giustizia”.

…l’articolo continua »

ETNAFIERE:Inaugurato il primo polo fieristico di concezione innovativa nato nel sud Italia

Scritto da Michela | 15 maggio, 2012

Un centro expo nel cuore dello shopping di Etnapolis”. Così il direttore generale Barbara Mirabella ha definito il rinnovato Centro Etnafiere, il primo polo fieristico di concezione innovativa nato nel sud Italia, durante un incontro con i giornalisti nella Sala Convegni Etna con Salvatore Abate, del Gruppo Alis Immobiliare Cta Spa, Alfio Mosca, direttore della Città del tempo ritrovato, e numerose autorità politiche, civili, militari e religiose.

Proprio il presidente della Provincia regionale di Catania Giuseppe Castiglione ha sottolineato come “iniziative imprenditoriali di queste proporzioni portino crescita e sviluppo al territorio”. Concetto ripreso dall’on. Nino D’Asero, che, da esperto di economia, ha rilevato come la nascita di certe strutture finisca “con l’essere un volano per la crescita delle imprese capaci di far rete tra di loro”. L’on. Salvo Pogliese ha invece rimarcato la mission di Etnafiere, ossia pianificare e lanciare nuove manifestazioni, di grande livello, “capaci di dare ossigeno a un’economia che la crisi ha reso asfittica”.

Salvatore Abate, nel sottolineare “l’importanza della ricaduta sociale sul territorio di certe iniziative imprenditoriali” ha spiegato che Il nuovo Etnafiere nasce da una sinergia della famiglia Abate e lo staff di Expo, società leader nell’organizzazione di Fiere e grandi eventi  e guidata da Barbara Mirabella, “che certamente contribuiranno a esaltare le eccellenze regionali, la piccola e grande imprenditoria locale”.

…l’articolo continua »

INCREDIBILE SCOPERTA IN SICILIA: LA PIU’ GRANDE THOLOS DEL MEDITERRANEO

Scritto da Michela | 15 maggio, 2012

La rivista FENIX nel numero di maggio presenta un’esclusiva assoluta, una scoperta eccezionale che ancora una volta posizione il nostro bellissimo paese come caput mundi dell’archeologia. A Gurfa (Palermo) è stata ritrovata la più grande Tholos del Mediterraneo, una struttura fantastica in Sicilia, completamente scavata nella roccia, che potrebbe essere la leggendaria tomba di Minosse di cui parla Diodoro.

Dunque, non è il tesoro di Atreo a Micene, in Grecia, come si è creduto sinora, a poter vantare questo record ma è l’italiana Sicilia, con l’Alia di Gurfa (Pa), a potersene fregiare. Ciò è indicatore di una funzione della sua grande importanza nella civiltà pre-classica e classica.

Carmelo Montagna, architetto e storico dell’arte è l’autore di questa affascinante ipotesi. Egli, docente e storico dell’arte, da molto tempo si interessa e studia con passione le thòloi, luoghi di culto, segni del potere e strutture “di salvezza” per il post-mortem. Ma qui abbiamo qualcosa di unico al mondo.

…l’articolo continua »

ARTE: “Luci nel silenzio”, la Sicilia urbana e campestre di La Cognata in mostra sotto l’Etna

Scritto da Michela | 27 aprile, 2012

 

La Sicilia di Giovanni La Cognata, i suoi paesaggi urbani, gli scorci del barocco di Comiso e le vedute della campagna iblea, le sue pennellate nervose e materiche, l’energia potente eppur muta che emana la sua pittura approdano da sabato 28 aprile sotto l’Etna, a Catania con Luci nel silenzio (28 aprile – 15 giugno 2012) negli spazi di Side A, l’associazione culturale guidata dai collezionisti Giovanni Gibiino e Maurizio Cascone impegnati a promuovere e sostenere anche nei circuiti internazionali l’arte moderna e contemporanea e i suoi interpreti “made in Sicily”. Inaugurazione ore 18.30.

Cinquanta le opere selezionate da Gibiino e Cascone per ripercorrere l’evoluzione stilistica di La Cognata, artista di Comiso che, dopo un decennio di attività a Milano, è tornato in Sicilia irresistibilmente attratto dalla terra, i colori e da quella luce mediterranea che diventa elemento costante della sua produzione pittorica. “I dipinti di La Cognata – scrive nel suo intervento in catalogo il critico d’arte Alessandra Redaelli – non raccontano la Sicilia, i suoi dipinti sono la Sicilia. Una Sicilia in apparenza dormiente, ma in realtà vigile, senza tregua, come un grande leone accucciato nella savana. Una Sicilia assopita, ma tormentata, inquieta. I suoi dipinti sono scorci di una calma quasi irreale sotto i quali si avverte una vibrazione continua, sottilmente disturbante, come un dolore che sta covando in qualche punto non ben definito del corpo e ancora non è arrivato alla coscienza”.

…l’articolo continua »

25 APRILE E 1 MAGGIO, OPEN DAY DALLE 10.00 ALLE 21.00 “SHOP & SHOW”: EMOZIONI A CIELO APERTO AL SICILIA OUTLET VILLAGE

Scritto da Michela | 24 aprile, 2012

ENNA –  In tanti, tantissimi, quest’anno sceglieranno di restare in Sicilia per trascorrere questo scorcio di aprile dal clima vacanziero: niente viaggi all’estero o lunghi ponti festivi, che cedono il passo alle piacevoli temperature primaverili, ai suggestivi paesaggi, al mare e alle atmosfere uniche dell’Isola. Tappa fissa di molti “shop&tour” nostrani, il Sicilia Outlet Village ha deciso di “viziare” i suoi visitatori, lasciando le porte aperte del centro dalle 10 alle 21, sia il 25 aprile che l’1 maggio. Due occasioni speciali che il Village festeggerà regalando puro spettacolo e intrattenimento: non solo rilassanti passeggiate tra i vicoli del borgo, gustosi assaggi della tradizionale cucina siciliana, ma anche divertimento e svago dedicato ai grandi e ai più piccoli.

Si comincia mercoledì 25 aprile con le esilaranti perfomance del  “Circo squilibrato”, con le più suggestive esibizioni degli artisti di strada: acrobazie di equilibristi e performance circensi con nastri, corde, trampoli, fuoco. Dimostrazioni tecniche di alto livello si alterneranno a esilaranti e coinvolgenti gag comiche e a momenti di improvvisazione con il pubblico, a partire dalle ore 12.00 per tutta la giornata.

…l’articolo continua »

MOSTRE: a Lipari archeologia e arte contemporanea. Eolie di scena dall’Età del Bronzo ad oggi [Inaugurazione Sabato 14 aprile, 18.30]

Scritto da Michela | 13 aprile, 2012

MOSTRE: a Lipari archeologia e arte contemporanea. Eolie di scena dall’età del bronzo ad oggi

Al Museo Bernabò Brea singolare esposizione di reperti archeologici inediti e opere  di collezionisti eoliani

Inaugurazione sabato 14 aprile alle ore 18,30 con l’avvio della 14/a Settimana della Cultura

Lipari (ME),  aprile 2012 – La colomba di Picasso, le astrazioni dell’Accardi, le incisioni di Arnaldo Pomodoro e, sullo sfondo, preziosi e inediti reperti archeologici come la coppa dell’Età del Bronzo antico (2200-1800 a.C.) rinvenuta nel villaggio di Filo Braccio a Filicudi durante gli scavi del 2009, sulla quale un ignoto artista del tempo ha raffigurato una serie di imbarcazioni. Tra archeologia e arte moderna e contemporanea, sono le Eolie, il loro mare, la loro antichissima storia il trait-d’union della  mostra in programma a Lipari dal 14 aprile al 9 giugno. S’intitola Contaminazioni. Dall’età del bronzo alle collezioni artistiche eoliane moderne e contemporanee, è organizzata dal Museo Archeologico Luigi Bernabò Brea e vede la cura di Michele Bellamy Postiglione, Maria Clara Martinelli e Michele Benfari.

…l’articolo continua »