4° Mercatino di S. Bernardo – “Sapori e Profumi della Dolceterra” 9-10 giugno 2012

Scritto da Michela | 8 giugno, 2012

L’Associazione Turistica Pro Loco di Prato Sesia ha il piacere di riproporre una manifestazione che ha avuto grande successo: in occasione della “Festa del Gusto” che si svolge durante i festeggiamenti patronali, il 9 e 10 giugno in piazza europa paese sarà organizzato il quarto Mercatino di S. Bernardo, dove, oltre a dare spazio a bancarelle di espositori, si potranno degustare Sotto il “tendone del Gusto ” i piatti tipici della zona. 

La manifestazione sarà allietata da artisti di strada, esibizioni di scuole di ballo ecc. Per i bambini sarà allestita un’area con giochi gonfiabili. 

…l’articolo continua »

Castelli Aperti: gli appuntamenti del 10 giugno

Scritto da Michela | 6 giugno, 2012

Il 10 giugno è una domenica ricca di appuntamenti per la rassegna Castelli Aperti

In provincia di Alessandria

Ad Acqui Terme sarà possibile visitare Villa Ottolenghi, la nobile dimora il cui Giardino Formale, firmato dal celebre architetto del Paesaggio Pietro Porcinai, ha meritato l’European Garden Award per l’accurata opera di manutenzione e valorizzazione di cui è stato protagonista. Villa Ottolenghi, costruita a partire dagli anni Venti del secolo scorso, è da molti definita Cittadella delle Arti per le creazioni che ospita e per quelle che espone durante le mostre ripetutamente organizzate tra i suoi ampi spazi. L’orario di apertura è dalle 15 alle 18. Il biglietto d’ingresso (10 euro) comprende la degustazione dei vini della Tenuta Monterosso e la visita guidata della Villa e del Giardino.

Domenica 10 è anche la data della prima apertura della stagione per il Castello di Bergamasco (dalle 15.00 alle 18.30; ingresso 7 euro). La dimora storica è privata e al suo interno è visitabile la collezione di cimeli raccolti dallo sceneggiatore Carlo Leva nella sua carriera e che ripercorre la storia del suo sodalizio con il regista Sergio Leone.

A Casale Monferrato ritorna il consueto appuntamento del secondo fine settimana del mese per la manifestazione Casale Città Aperta: apertura di chiese e monumenti cittadini, in concomitanza con il mercatino dell’antiquariato, organizzata dall’Assessorato per la Cultura e dal Museo Civico.

…l’articolo continua »

Castelli Aperti: gli appuntamenti per il week end del 2 – 3 giugno

Scritto da Michela | 31 maggio, 2012

Continuano gli appuntamenti di Castelli Aperti. Ecco i consigli di visita nelle provincie di Alessandria, Asti e Cuneo.

In provincia di Alessandria, il 2 giugno, il visitatore potrà compiere un itinerario in giornata visitando tre dimore storiche del Monferrato molto vicine tra loro: il Castello di Morsasco, il Castello di Orsara Bormida e il Castello di Trisobbio.

La visita al castello di Morsasco è guidata dai proprietari e prende avvio dalla porta d’accesso dell’antico ricetto proseguendo nel cortile del castello per salire a visitare parte del piano nobile. Si scende nei sotterranei e si prosegue nei granai dove è allestita una collezione di manodomestici del XIX-XX secolo per poi concludersi nella cantina con le grandi botti (400-300 brente) (visite guidate nei seguenti turni orari: 11.00; 15.00; 16.00; 17.00).

Poco distante il castello di Orsara Bormida si visita dopo una breve sosta all’Oratorio Privato della SS Annunziata, detto anche Castellero, fuori le mura. La visita conduce i visitatori con una breve passeggiata nello storico parco, punto ideale per ammirare le colline del Monferrato. Si circumnaviga l’esterno del maniero per osservare la sua architettura. Si arriva all’interno del castello: ingresso e corridoio, due salottini barocchi, sala del biliardo al piano terra; salendo le scenografiche sale, al secondo piano, si trovano la ricca biblioteca di testi storici e militari e la camera da letto dell’ultima proprietaria.

Sempre sabato 2 giugno al castello di Trisobbio ci sarà una serata dedicata alla paella valenciana sapientemente preparata a vista in grandi padelle da Guido, chef dell’Ordine Obertengo dei cavalieri del Raviolo e del Gavi.

La paella sarà accompagnata dalla tipica sangria spagnola e da vini locali.

…l’articolo continua »

Castelli Aperti: gli appuntamenti per domenica 20 maggio. Rievocazioni medioevali in Provincia di Alessandria, mostre alla Castiglia e vita a castello a Manta di Saluzzo, itinerario di Nizza Monferrato nell’astigiano.

Scritto da Michela | 17 maggio, 2012

Prosegue la rassegna Castelli Aperti promossa dalla Regione Piemonte e dalle province di Cuneo, Alessandria e Asti.

Domenica 20 maggio saranno numerose le strutture aperte per dare ai visitatori la massima possibilità di scelta e di organizzarsi la giornata primaverile.

In provincia di Alessandria, alcuni castelli del circuito saranno animati da eventi che renderanno la visita maggiormente suggestiva.

E’ il caso del Castello dei Torriani e dei Bandello che ospiterà insieme alla città di Castelnuovo Scrivia la XIV edizione della rievocazione storico medioevale e il Palio dei Quintieri. Il ricco programma della manifestazione che si terrà dal 18 al 20 maggio è consultabile sul sito http://www.festamedievale.eu/

Nella zona del Basso Monferrato, a Giarole apre il Castello Sannazzaro (visite guidate a turni orari: 10.30; 11.30; 15.00; 16.00; 17.00; 18.00; ingresso 7,00 euro) che dalle 10 alle 19 ospiterà la manifestazione “Riso & Rose” con rievocazioni medioevali (vestizione del Cavaliere, Sala d’armi, tenda da campo a padiglione, incontro con i Falconieri ed i loro nobili rapaci) e mostre e laboratori sulla tessitura con un antico telaio, lavorazione a maglia e ricamo, con presenza di attività artigiane locali.

Sempre nella zona del Basso Monferrato e sempre in occasione dell’annuale kermesse di Riso & Rose in Monferrato, nel parco del Castello di Camino sarà presente uno stand dell’Associazione Pro Loco CaminSport con un punto ristoro ed il tradizionale “aperitivo delle rose”. A partire dalle ore 15.00, l’Associazione Cinofila Gentle Team proporrà una dimostrazione con i cani di obedience, freestyle e treiball. All’interno del castello visite guidate ed esibizioni di tango, a cura dell’Associazione Tango Mio di Casale Monferrato (AL). Nel corso della giornata sarà possibile prendere parte a brevi stages di tango (euro 10,00 a persona). L’ingresso al parco è gratuito, mentre il costo della visita al castello è di 7 euro.

…l’articolo continua »

Castelli Aperti: gli appuntamenti per domenica 13 maggio

Scritto da Michela | 11 maggio, 2012

Visite ai grandi castelli del Basso Monferrato e delle Langhe. In provincia di Asti due interessanti itinerari. 

Continua la rassegna Castelli Aperti che a maggio entra nel vivo con numerosi appuntamenti nel Basso Piemonte.

In provincia di Alessandria, la rassegna consiglia per domenica 13 maggio, la visita a due affascinanti dimore storiche del Basso Monferrato: il castello di Camino e il Castello Sannazzaro di Giarole.

Il Castello di Camino (Visite guidate; orario: 14.30-18.00; ingresso intero 6,00 euro) di origini medioevali, per quasi sei secoli è stato proprietà della famiglia Scarampi. La visita guidata alle sale del maniero segue un percorso tematico legato alle varie epoche e alla fine si può visitare il Parco Storico che fa parte del Parco Naturalistico del Po.

Poco distante, a Giarole apre il Castello Sannazzaro (visite guidate a turni orari: 10.30; 11.30; 15.00; 16.00; 17.00; 18.00; ingresso 7,00 euro) che nei secoli ha ospitato, tra gli altri, personaggi quali i principi Gonzaga, i re di Sardegna, Carlo Emanuele III e Vittorio Amedeo III, il re d’Italia Vittorio Emanuele II e Napoleone III.

A Casale Monferrato, con la proposta di Castelli Aperti e di Casale Città Aperta il visitatore può scoprire la città che è stata a lungo la capitale storica del Monferrato.

…l’articolo continua »

A MAGGIO IL MUSEO EGIZIO DI TORINO FESTEGGIA TUTTE LE MAMME… E LE LORO FAMIGLIE!!

Scritto da Michela | 11 maggio, 2012

Tutti i fine settimana del mese si alterneranno tra le sale del Museo eventi curiosi pensati per i visitatori adulti e per i più piccoli.

Nel mese di maggio il Museo Egizio di Torino continua a proporre curiose attività e laboratori per il pubblico più piccolo, senza dimenticare alcuni percorsi di visita per gli adulti. Tra gli appuntamenti più caratteristici del mese, una domenica dedicata alle mamme e un’affascinante visita in orario serale…

Domenica 13 maggio il Museo celebrerà le mamme con un percorso speciale in partenza alle ore 10:40 . Tutte le famiglie sono infatti invitate a partecipare a “La mia famiglia egizia: speciale mamma! ”, un percorso di visita che racconterà come veniva vista la figura della mamma nell’antico Egitto e come si svolgevano le giornate di vita quotidiana. A seguire un’ora di laboratorio in cui i bambini potranno cimentarsi nella costruzione di un albero genealogico geroglifico e in altri giochi egizi.

…l’articolo continua »

18 maggio: Plant Conservation Day

Scritto da Michela | 10 maggio, 2012

Il Giardino Botanico di Oropa (Biella) partecipa a questa celebrazione globale, dedicata alla salvaguardia ed alla tutela delle piante, delle persone e del pianeta. Le piante sono la spina dorsale di tutta la vita sulla Terra: regolano il nostro clima, purificano la nostra acqua, aiutano a creare terreni ricchi e tutelare i suoli dall’erosione.

Le piante, nella loro diversità incredibile, sono una risorsa essenziale per la sopravvivenza umana ed il benessere del Pianeta: forniscono, come tutti sanno, ossigeno (come sottoprodotto della fotosintesi), cibo (tutto ciò che mangiamo proviene direttamente o indirettamente dalle piante. Nel corso della storia umana, circa 7.000 diverse specie di piante sono state usate come cibo dalle popolazioni), medicine (un quarto di tutti i farmaci vengono direttamente o sono derivati di piante), acqua (le piante aiutano a distribuire e purificare l’acqua del pianeta, hanno un ruolo fondamentale nel processo della traspirazione), e… sono una fonte di bellezza infinita.

…l’articolo continua »

Castelli Aperti: gli appuntamenti per domenica 6 maggio Numerose le proposte di visita in provincia di Cuneo

Scritto da Michela | 5 maggio, 2012

Prosegue la rassegna Castelli Aperti. Il patrimonio dell’iniziativa è eterogeneo e formato da castelli, palazzi, ville, torri, giardini, musei ed itinerari storici ed artistici. Sono numerose e diversificate quindi le proposte che anche domenica 6 maggio  verranno offerte al visitatore in provincia di Cuneo.

Gli amanti dei castelli possono spingersi in Langa dove saranno aperti il Castello Falletti di Barolo (dalle 10.30 alle 19.00, 7 euro), il Castello di Grinzane Cavour (dalle 9.30 alle 19.00, 5 euro)  il Castello di Serralunga d’Alba (dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00, gratuito) e in Alta Langa il Castello di Prunetto (dalle 14.00 alle 18.00; ingresso 2,50 euro) e il castello di Saliceto (dalle 15.00 alle 18.00; ingresso 5 euro)

Nel saluzzese sarà aperto il Castello della Manta (dalle 10.00 alle 18.00, 6 euro) mentre nel cuneese, il Castello del Roccolo di Busca (dalle 14.30 alle 19.00, 5 euro).
Poco distante, a si potrà visitare l’Abbazia di San Costanzo al Monte (dalle 9.00 alle 12.00; dalle 15.00 alle 19.00; costo biglietto: 3,00 euro intero), nuova struttura aderente alla rassegna. L’Abazia, capolavoro architettonico nascosto nei boschi, è una chiesa benedettina oggi monumento nazionale, luogo del martirio di San Costanzo, avvenuto tra il 303 e 305 d.C. Dall’abazia è possibile proseguire a piedi nei boschi ed arrivare alla “Riserva naturale speciale dei Ciciu di Villar” .  …l’articolo continua »

Domenica 6 maggio visita al castello di Bubbio con Castelli Aperti

Scritto da Michela | 4 maggio, 2012

Continua la rassegna Castelli Aperti che per domenica 6 maggio consiglia la visita del castello di Bubbio, nuova struttura aderente alla 17ma edizione della rassegna.

La prestigiosa dimora storica, è’ citata per la prima volta nel XII secolo tra i possedimenti di Bonifacio Minore di Cortemilia, figlio di Bonifacio Marchese del Vasto. Nel 1205 fu ceduta a Manfredo II di Saluzzo, successivamente, il figlio, Oddone IV del Carretto,  dona la quarta parte di Bubbio al Marchese di Ceva, per ricompensarlo dai molti servizi da lui ricevuti. Pochi anni dopo Bubbio ritorna sotto il dominio di Manfredo III di Saluzzo anch’egli figlio di Manfredi II. Intorno al 1342 la sovranità della Valle Bormida passò per la prima volta ai Marchesi del Monferrato. Nel XV secolo Amedeo VII di Savoia sottrae il castello alla dominazione monferrina per restituirlo subito dopo. Nel XVII secolo venne distrutto dal passaggio degli Spagnoli. A fine Settecento Angela Maria Eleonora Cacheramo-Crivelli lo passò con tutti i diritti feudali ad Annibale Galvagno, figlio di Giuseppe conte di Cassinasco. Annibale Galvagno aveva trascorso molti anni della sua vita alla corte di Carlo IV Borbone e qui, aveva assorbito il gusto e lo stile di vita napoletano, tanto che chiamò per il restauro del castello G. Fiore architetto che aveva lavorato per le regie fabbriche di Napoli.

…l’articolo continua »

Castelli Aperti: domenica 6 maggio aprono alcune delle più belle dimore storiche dell’Alto Monferrato

Scritto da Michela | 4 maggio, 2012

Visitabili il castello di Morsasco, il castello di Morbello e il castello di Orsara Bormida 

La rassegna Castelli Aperti, che accorpa più di 100 siti e giunta ormai alla sua 17ma edizione, offre l’opportunità di scoprire un Piemonte inedito e poco noto.

L’ampio numero e la varia dislocazione delle strutture aderenti permettono ai visitatori di costruire su misura itinerari che si snodano tra l’arco alpino cuneese, le colline di Langa e quelle monferrine di Asti e Alessandria, fino alle pianure verso il Po.

Nel mese di maggio, domenica 6, sarà possibile visitare alcune delle più affascinanti dimore storiche dell’alto Monferrato: il castello di Morsasco, di Orsara Bormida e di Morbello. I castelli di Morsasco e Orsara sono stati fondati tra il XII e la fine del XIII secolo e per tutto il Medioevo sono stati un importante punto di snodo per le strade che portavano le merci dai porti della Liguria verso il nord ovest d’Italia. In particolare l’area dell’Alto Monferrato ha visto scontrarsi il potere della Repubblica di Genova, del Ducato di Milano e del Marchesato di Monferrato. Successivamente questi castelli sono stati teatro di guerra tra Spagnoli e Francesi e a seguito di molte di queste vicende belliche, si sono trasformati da fortezze medioevali in palazzi signorili.

Di proprietà privata, entrambi hanno però la sua storia e il suo carattere.

…l’articolo continua »