Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
La Valnerina: un territorio di natura, tradizioni e cultura. | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  La Valnerina: un territorio di natura, tradizioni e cultura. | Viaggiando Facile
La Valnerina: un territorio di natura, tradizioni e cultura. | Viaggiando Facile

Scritto da Michela | 13 aprile, 2012 8:00

Nel sud-est della Regione Umbria, la Valnerina è una meta perfetta per una vacanza con la famiglia o un weekend di relax o d’immersione nello sport. 

Destinazione ideale per ogni periodo dell’anno, la Valnerina si prepara alla bella stagione con un’offerta ancora più ricca. Il territorio di circa 300 km quadrati comprende 9 Comuni: Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino e Vallo di Nera.

Sport, natura, enogastronomia e storia, sono le parole d’ordine di questa regione. La zona della Valnerina umbra accoglie circa 15.000 abitanti e si sviluppa intorno ad un’ampia vallata attraversata dal fiume Nera e circondata dagli altopiani della Valnerina.

Per gli appassionati di sport, la Valnerina offre itinerari naturalistici, gite in moutainbike, discese sul fiume Nera in kayak, canoa o gommone, voli sopra il parco dei Monti Sibillini in deltaplano o parapendio, le gita a cavallo, brevi passeggiate a piedi e trekking più impegnativi per esperti.

Visitando la Valnerina si può scegliere di immergersi nella storia di questa zona, con percorsi didattici alla scoperta dei piccoli borghi ancora ricchi di storia e che si preservano tutt’oggi autentici. Le chiese arroccate, le biblioteche site in storici palazzi del ‘500, le antiche residenze nobiliari, gli ex-conventi dei francescani, gli archivi comunali sono alcuni dei punti di interesse che non si possono perdere.

Dopo l’attività fisica e la scoperta del patrimonio storico-artistico di queste zone, si possono sperimentare le ricchezze eno-gastronomiche e tradizionali del territorio, dal pregiatissimo tartufo nero e il prosciutto IGP di Norcia, allo zafferano di Cascia, alle lenticchie di Castelluccio di Norcia e il farro DOP Di Monteleone di Spoleto, e poi ancora i salumi di montagna, i formaggi di capra, le trote del fiume Nera e il miele. Le sagre di paese sono l’occasione ideale per gustare i prodotti tipici di ogni località, insieme alle visite alle fattorie e alle aziende agricole e biologiche.