Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
La statua di Beato Papa Giovanni Paolo II a Roma, non sarà rimossa | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  La statua di Beato Papa Giovanni Paolo II a Roma, non sarà rimossa | Viaggiando Facile
La statua di Beato Papa Giovanni Paolo II a Roma, non sarà rimossa | Viaggiando Facile

Scritto da Michela | 26 settembre, 2011 8:30

Il monumento dedicato al Beato Papa Giovanni Paolo II, del maestro Oliviero Rainaldi, situato davanti la Stazione Termini di Roma, non deve essere rimosso ma completato.

E’ stata questa la decisione presa  della Commissione Tecnica composta da Umberto Broccoli, Sovraintendente capitolino, dal professor Francesco Buranelli segretario della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, dal professor Giovanni Carbonara, Direttore della Scuola di specializzazione in beni Architettonici e del Paesaggio per lo studio e il restauro dei monumenti dell’Università La Sapienza e dalla professoressa Maria Vittoria Marini Clarelli, Direttore della Soprintendenza alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, incaricata dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno per la valutazione complessiva del Monumento.

Il completamento dell’opera prevede il rifacimento della testa, il ritocco della patina, la modifica del mantello in 3 parti, il rialzo di 20/30 centimetri della base di sostegno della struttura e il riposizionamento della statua sul basamento in posizione leggermente arretrata rispetto all’attuale.

I Commissari – si legge in una nota dell’ufficio stampa del Campidoglio – hanno analizzato e studiato la situazione del monumento, considerando attentamente sia gli aspetti tecnico-artistici sia le ripercussioni culturali, mediatiche e devozionali che l’opera ha provocato nell’opinione pubblica fin dal momento della sua inaugurazione. Peraltro il monumento è stato tenuto subito sotto osservazione stretta dai tecnici di Sovraintendenza a causa di alcune criticita’ riscontrate al momento della messa in opera”. 

Il sottosegretario ai Beni culturali, Francesco Giro, dice di condividere “la scelta della commissione tecnica del Comune di Roma. Spostare la statua sarebbe stato un gesto troppo drastico. La scultura verrà completata grazie alla disponibilità dell’artista che la renderà così più aderente ai bozzetti presentati superando una difformità che era alla base di tutta la polemica che ne è seguita”.

Fonte: Adnkronos