Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Corteo Storico | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Corteo Storico | Viaggiando Facile
Corteo Storico | Viaggiando Facile

Scritto da Michela | 20 giugno, 2011

Tanta abilità, fortuna ma soprattutto occhio e mano ferma. Ci si attende questo dagli arcieri di Montalcino (Siena) che domenica 14 agosto 2011 si confronteranno all’ultima freccia in una appassionante gara di tiro sotto i bastioni della Fortezza  medievale, simbolo di questa città della Val d’Orcia oggi famosa per il suo vino, il Brunello. Si tratta del “Torneo di Apertura delle cacce” che per due giorni, sabato e domenica, fa rivivere ai tanti visitatori della città ma soprattutto ai suoi abitanti, le antiche tradizioni in una affascinante rievocazione storica medievale.

Giunta alla 49° edizione, la manifestazione coinvolge i quattro quartieri della città (Borghetto, Pianello, Ruga e Travaglio), ed è organizzata dal Comune di Montalcino insieme agli stessi quartieri. Il “Torneo di Apertura delle cacce” si rifà ad un’antica tradizione della metà del Trecento quando, grazie ad un periodo di pace e di sviluppo, fiorirono le arti e le tradizioni cortesi tra le quali quella della caccia. I boschi nei dintorni di Montalcino erano ricchi di selvaggina e nel periodo da agosto fino ad ottobre, quando più fitto era il passaggio degli uccelli migratori, ed in particolare del tordo, venivano battuti da cacciatori e falconieri. Da queste tradizioni hanno preso origine sia il “Torneo di Apertura delle cacce”, che si svolge la prima domenica d’agosto, sia “La Sagra del Tordo” prevista invece ogni ultima domenica di ottobre che in pratica chiude con una grande festa tutto il periodo della caccia. Si inizia sabato 13 agosto con il tradizionale “Ballo del Trescone” in piazza del Popolo alle ore 11.

…l’articolo continua »

Scritto da Michela | 8 giugno, 2011

IL PROGRAMMA

Sabato 11 giugno 2011
Ore 17.00
Cerimonia di presentazione degli Equipaggi delle Quattro Antiche Repubbliche Marinare Italiane
Ca’ Farsetti – Sede dell’Amministrazione comunale

Domenica 12 giugno 2011 ore 17.00 Corteo StoricoInizio della sfilata delle quattro delegazioni in costume di Pisa, Amalfi, Genova, Venezia. I cortei percorrono la Riva degli Schiavoni, la Piazza, la Piazzetta ed il Molo San Marco.

ore 17.45 Regata dei Gozzi
Partenza all’altezza del Museo Storico Navale in Riva Sette Martiri. Le imbarcazioni percorrono il Bacino di S. Marco. Traguardo d’arrivo al Molo S. Marco.

ore 18.15 Regata dei Galeoni delle Antiche Repubbliche Marinare
Partenza all’altezza dei Giardini di S. Elena. Le imbarcazioni percorrono il Bacino di San Marco per duemila metri. Traguardo d’arrivo al Molo San Marco. Colore dei Galeoni: Amalfi – azzurro, Genova – bianco, Pisa – rosso, Venezia – verde

ore 18.30 Premiazione degli Equipaggi alla Tribuna d’Onore

…l’articolo continua »

Scritto da Michela | 23 maggio, 2011

Corteo Storico di Federico II e Fiorentino. Torremaggiore (FG) dal 6 a 7 agosto 2011. Rievocazione Storica.info: www.corteostorico.it  e-mail: centroleccisotti@corteostorico.it   

Il Corteo Storico di Federico II e Fiorentino, sorto nel 1985 su  ideazione di Ciro Panzone e realizzato a cura del Centro Attività  Culturali “don Tommaso Leccisotti”, si svolge a Torremaggiore  annualmente nel mese di Agosto. La manifestazione si pone come stimolo  per la riscoperta del patrimonio storico – culturale locale e come  occasione di riappropriazione dell’identità popolare.

Gli elementi essenziali della manifestazione sono:

- Corteggio in costume d’epoca medievale e spettacoli in onore dell’  imperatore Federico II di Svevia, morto   nel   1250  a Castel  Fiorentino in agro di   Torremaggiore.

- Arrivo e accoglienza a Torremaggiore dei profughi di Fiorentino,  dopo la distruzione della città, avvenuta  nel  1255 ad opera delle  truppe   papaline  di   Alessandro  IV.

- Festa del Palio, che viene conteso dalle quattro Contrade di  Torremaggiore: Codacchio – San Nicola, Santa Maria dell’Arco, Santa  Maria della Strada, Torrevecchia. Le gare consistono in prove di forza,destrezza e abilità.

…l’articolo continua »

Scritto da Michela | 29 aprile, 2011

Ritorna l’appuntamento con il Rinascimento a Bitetto e con l’Arte del Costume. La rievocazione ripropone lo storico incontro del Duca d’Atri, Signore di Bitetto, Andrea Matteo Acquaviva, con fra Giacomo, che gli aveva predetto salva la vita nonostante la sua partecipazione alla Congiura dei Baroni contro il Reggente. La parata si compone di figuranti vestiti con costumi che riproducono fedelmente quelli d’epoca rinascimentale (la datazione storicamente fissata è il 1487) e magnificamente realizzati da professionisti accademici soci o collaboratori dell’associazione. Al Corteo partecipano musici, gruppi specializzati in animazione tardo medioevale, sbandieratori e artisti di strada che ravvivano il percorso della parata per le strade principali del paese. Ulteriore elemento scenico, interamente realizzato dai soci della Pro Loco, è il carro nobiliare, che conduce i personaggi della corte ducale e contribuisce ad arricchire e rendere sempre più unico il Corteo.

…l’articolo continua »

Scritto da Michela | 18 settembre, 2010

Ventuno i borghi pronti a sfidarsi, altrettanti cavalli scalpitanti al canapo, 1200 figuranti in costume e un’intera citta’ ornata di bandiere che fanno rivivere un’atmosfera medievale. Tutto questo e’ il Palio di Asti che si correra’  domani domenica  19 settembre nella centralissima piazza Alfieri. La manifestazione verrà anche  trasmessa da Rai Tre.

La giornata incomincia con il corteo storico, uno dei momenti piu’ apprezzati dal pubblico grazie all’accuratezza delle rievocazioni (verificate da un’apposita commissione di esperti), il pregio dei costumi e la maestria delle sartorie dei borghi nel riprodurre le fogge degli abiti tratti da affreschi e dipinti d’epoca.   Veri e propri quadri viventi che compongono la sfilata che rappresentano fatti realmente accaduti della storia di Asti: nobili e popolani, armigeri, dame e cavalieri per un giorno torneranno ad abitare la citta’, raccontando la vita quotidiana di piu’ di sette secoli. Dopo la sfilata, ci sara’ la corsa del Palio con i cavalli montati “a pelo” (senza sella). Sono tre le batterie da sette cavalli, cui si aggiunge la finale con nove cavalli.

…l’articolo continua »

Scritto da Michela | 4 settembre, 2010

La Regata Storica  di Venezia è l’appuntamento principale del calendario annuo di gare di Voga alla Veneta, disciplina unica al mondo praticata da millenni nella laguna di Venezia. È oggi resa ancora più spettacolare dal celebre corteo storico. La Regata ha origini antichissime: addirittura si fa risalire alla metà del XIII secolo, quando era necessario mantenere addestrati al remo gli equipaggi delle innumerevoli imbarcazioni della Serenissima.

Ad aprire il corteo è sempre il caratteristico Bucintoro, la barca di rappresentanza della Serenissima. A seguire la competizione vera e propria, a cui gli spettatori partecipano appassionatamente con grida di incoraggiamento rivolte ai propri beniamini.
La competizione oggi è organizzata in varie categorie, sulla base dell’età dei partecipanti e del tipo di imbarcazione utilizzata. Non solo gondole infatti, ma anche gondolini, caorline, mascherete e pupparin.

…l’articolo continua »

Scritto da Michela | 27 agosto, 2010

Nell’ambito delle Celebrazioni del Santo Patrono di Bergamo, la domenica successiva alle manifestazioni del 26 agosto, si svolgerà uno spettacolare Corteo Storico in costume, che ripercorrerà la vicenda del Santo Patrono e Martire, e attraverserà Bergamo, con ricostruzioni teatrali delle varie tappe della sua passione; una rievocazione storica che coinvolgerà tutta la città, da cui nascerà una processione religiosa serale che terminerà nel Duomo di Città Alta.

 Una festività identitaria di richiamo, che affonda le sue radici in antiche tradizioni, non dissimile da altri eventi che costituiscono la ricchezza di altrettanti comuni. Si tratta di un progetto condiviso tra le Autorità Civili e le Autorità Religiose della Città, che intende coinvolgere tutta la popolazione, dai giovani che verranno chiamati ad interpretare le varie figure in costume, agli attori che rappresenteranno la passione, ai pasticceri che inaugureranno una speciale Torta di Sant’Alessandro, realizzata con il contributo dei panificatori, al contributo di addobbi floreali per i luoghi della Rappresentazione da parte dell’Assessorato all’Ambiente-Ecologia-Opere del verde, al coinvolgimento dell’Assessorato alle Attività Produttive, alle Comunità Religiose che daranno corpo ad una processione che terminerà in Duomo, ai cultori dell’arte e delle tradizioni.

…l’articolo continua »

Scritto da Michela | 23 giugno, 2010

La festa di San Giovanni del 24 giugno è importante sia dal punto di vista civile che religioso. Quello civile  ricorda l’incendio e la distruzione di tutti gli edifici dell’isola Comacina a opera di Barbarossa nel 1169 per punire gli isolani della loro alleanza con Milano, nemica di Como che invece era fedele all’imperatore. Le  origini remote sono però di festa contadina in onore del Battista per propiziare i raccolti estivi.

La festa dell’isola culmina con lo scoppiettare dei fuochi d’artificio che accendono di luci e di botti tutto il medio lago di Como.  La sagra notturna di San Giovanni un tempo prevedeva dei  lumini a olio posti nei gusci delle lumache lacustri, denominati lumaghitt; oggi anche con ceri collocati nelle barche, sui balconi delle case e nelle contrade. L’idea dei lumaghitt deriva dalla consuetudine di cucinare lumache in umido con polenta alla vigilia di San Giovanni.

…l’articolo continua »