Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Mostre Dicembre | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Mostre Dicembre | Viaggiando Facile
Mostre Dicembre | Viaggiando Facile

Per la prima volta in Italia un’esposizione, curata da Magdalena Moeller e Marco Goldin e forte di oltre 100 opere tra dipinti e carte, tutte provenienti dal berlinese Brücke Museum, racconta in modo preciso, secondo una scansione cronologica ma anche procedendo per aree quasi monografiche, da Kirchner a Heckel, da Nolde a Schmidt-Rottluff, da Pechstein a Mueller, la nascita e lo sviluppo del movimento denominato “Die Brücke”, la pietra fondante dell’Espressionismo. 

La mostra avrà luogo a Villa Manin dal 24 settembre 2011 al 4 marzo 2012 e si pone come terza tappa del progetto pluriennale, ideato e curato da Marco Goldin, denominato “Geografie dell’Europa”.

Con la nascita del movimento “Die Brücke” a Dresda nel 1905 si posero le basi del movimento originario dal quale in seguito discenderà quello che, nella storia dell’arte, è noto come “Espressionismo” e che costituisce il primo importante contributo di area tedesca alla modernità. Non si tratta tanto di raffigurare i diversi aspetti della realtà visibile – che costituiva il contenuto artistico dominante – quanto piuttosto di esprimere le esperienze soggettive e i sentimenti interiori dell’individuo.

…l’articolo continua »

Scritto il 11 luglio, 2011 da : Michela | Comments (0)
Tags: Mostre, mostre a passariano di codroipo, mostre a villa manin, mostre dicembre, mostre dicembre provincia di udine, mostre febbraio, mostre febbraio provincia di udine, mostre gennaio, mostre gennaio provincia di udine, mostre marzo, mostre marzo provincia di udine, mostre novembre, mostre novembre provincia di udine, mostre ottobre, mostre ottobre provincia di udine, mostre settembre, mostre settembre provincia di udine

Oltre Morandi, Carrà.
E’ a Carlo Carrà che sarà dedicata la prossima grande retrospettiva promossa dalla Fondazione Ferrero. La mostra è in calendario dal 27 ottobre del 2012 al 27 gennaio del 2013, naturalmente nella sede della Fondazione ad Alba.

Lo annuncia la Fondazione Ferrero che ne ha affidato la curatela a Maria Cristina Bandera, studiosa che ha “firmato” anche la recente mostra sui paesaggi di Giorgio Morandi, esposizione accolta con entusiasmo dal pubblico e molto apprezzata dalla critica.

Nella nuova impresa culturale, la Fondazione Ferrero sarà affiancata dalla Fondazione di Studi di Storia dell’Arte Roberto Longhi di Firenze e dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici del Piemonte.

…l’articolo continua »

Scritto il 31 maggio, 2011 da : Michela | Comments (0)
Tags: fondazione ferrero, mostre alba, mostre alla fondazione ferrero di alba, mostre dicembre, mostre dicembre provincia di cuneo, mostre gennaio, mostre gennaio alba, mostre gennaio provincia di cuneo, mostre novembre alba, mostre novembre provincia di cuneo, mostre ottobre, mostre ottobre alba, mostre ottobre provincia di cuneo

Quando il talento incontra la sapienza manuale il risultato non può che essere di grande valore e l’esperienza della TORRE PENDENTE IN ALABASTRO DI VOLTERRA, la prestigiosa riproduzione in scala del celebre CAMPANILE PISANO, ne è una incontestabile prova. 

La TORRE è un progetto proposto alcuni anni fa dall’Opera Primaziale del Duomo di Pisa e portato avanti con determinazione dall’associazione ARTEINBOTTEGA di Volterra, una sfida con una posta in gioco molto alta, veicolare attraverso il simbolo della cultura e della storia italiana nel mondo: il CAMPANILE PISANO, la PROFESSIONALITÀ DELL’ARTIGIANATO ARTISTICO DELL’ALABASTRO, un maestria che ha origini remote nella tradizione della CIVILTÀ ETRUSCA. 

Dopo circa tre anni di lavoro un team di abili artigiani volterrani è riuscito a realizzare UN’OPERA ARCHITETTONICA in tutto e per tutto fedele all’originale, ricreando con dovizia di particolari ogni elemento costruttivo, come le colonne, gli archi, i capitelli, le finestre, gli architravi, nonché le parti decorative, gli intarsi, i bassorilievi, i mosaici e gli ornati dei molteplici capitelli. Ogni sfumatura di colore è stata rispettata scegliendo tonalità cromatiche identiche alle pietre originali e perfino gli elementi in metallo (campane e ringhiere) e quelli in legno (portali e travi dove sono sospese le campane) sono stati puntualmente riportati. Il risultato è un’opera dal VALORE INTRINSECO, UNA SUMMA DI INGEGNERIA E ARTE, le medesime capacità con cui i capimastri, che si sono succeduti tra il XII e il XIV secolo nella Fabbrica del Duomo di Pisa, hanno portato a termine la TORRE CAMPANARIA. E visto che la caratteristica principale del CAMPANILE PISANO, oltre la sua raffinata bellezza, è la PENDENZA, l’architettura in alabastro non poteva non tenerne conto, così attraverso accurate misurazioni gli artigiani hanno conferito all’opera un’inclinazione analoga.

…l’articolo continua »

Scritto il 29 marzo, 2011 da : Michela | Comments (0)
Tags: campanile pisano, La Torre pendente in alabastro di Volterra, Mostre, mostre agosto, mostre agosto provincia di pisa, mostre aprile, mostre aprile provincia di pisa, mostre dicembre, mostre dicembre provincia di pisa, mostre giugno, mostre giugno provincia di pisa, mostre luglio, mostre luglio provincia di pisa, mostre maggio, mostre maggio provincia di pisa, mostre novembre, mostre novembre provincia di pisa, mostre ottobre, mostre ottobre provincia di pisa, mostre settembre, mostre settembre provincia di pisa, mostre volterra, palazzo priori

Il genio multiforme di Leonardo è raccontato attraverso il tema della sua rappresentazione nella storia dell’arte, tra ritratto naturale e raffigurazione ufficiale.

La mostra espone uno dei capolavori delle collezioni sabaude: l’Autoritratto, notissimo disegno a sanguigna conservato alla Biblioteca Reale di Torino, per la prima volta esposto in una grande mostra.

…l’articolo continua »

Scritto il 22 marzo, 2011 da : Michela | Comments (0)
Tags: Mostre, mostre alle Scuderie Juvarriane della Reggia di Venaria, mostre dicembre, mostre dicembre provincia di torino, mostre gennaio, mostre gennaio provincia di torino, mostre novembre, mostre novembre provincia di torino, mostre ottobre, mostre ottobre provincia di torino, Scuderie Juvarriane della Reggia di Venaria

La mostra racconta la storia della moda in Italia dall’Unità ai giorni nostri, con uno sguardo finale rivolto al futuro.
Il nucleo principale dell’esposizione sarà costituito dagli abiti della prestigiosa collezione della Sartoria teatrale Tirelli. Per l’ultimo cinquantennio, ad essi s’aggiungeranno abiti realizzati dai principali stilisti italiani contemporanei.

La direzione artistica della mostra è affidata alla costumista Gabriella Pescucci, Premio Oscar nel 1994, che si occuperà principalmente della prima sezione, e alla giornalista Franca Sozzani, direttrice dal 1988 di Vogue Italia, che seguirà invece la scelta e la raccolta degli abiti della seconda. Il coordinamento storico-scientifico è affidato all’Ufficio studi della Reggia di Venaria nelle persone di Andrea Merlotti e Clara Goria, con Sergio Toffetti, conservatore della Cineteca Nazionale.

…l’articolo continua »

Scritto il 21 marzo, 2011 da : Michela | Comments (0)
Tags: Mostre, mostre agosto, mostre agosto torino, mostre dicembre, mostre dicmbre torino, mostre luglio, mostre luglio torino, mostre novembre, mostre novembre torino, mostre ottobre, mostre ottobre torino, mostre settembre, mostre settembre torino, venaria reale

GRANDE SUCCESSO:107.686 PRESENZE IN MENO DI 3 MESI
Numeri record per la mostra “Vittorio Emanuele II, il Re galantuomo” a Palazzo Reale di Torino, i 107.686 visitatori registrati in poco meno di 3 mesi hanno convinto gli organizzatori a prorogare fino a maggio 2011 la prima mostra realizzata come anteprima per i festeggiamenti del 150° anno dell’Unità d’Italia. La mostra tocca una media giornaliera di visita di oltre 1.475 unità. 

“Non si poteva fare altrimenti – afferma il Direttore Regionale dei Beni Culturali Mario Turetta, commentando i dati – Il pubblico sta premiando il grande lavoro fatto e la qualità della proposta. Con gli organizzatori della mostra si è riusciti a creare un percorso espositivo suggestivo e molto amato da tutte le fasce di età, dai ragazzi agli adulti. Sono orgoglioso, continua Turetta, di aver inaugurato i festeggiamenti per il 150° dell’Unità d’Italia con questa splendida mostra a Torino, uno dei luoghi fondamentali per il percorso storico della Nazione”.

…l’articolo continua »

Scritto il 30 dicembre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: mostra Vittorio Emanuele II il Re galantuomo, Mostre, mostre aprile, mostre aprile torino, mostre dicembre, mostre dicembre torino, mostre febbraio, mostre febbraio torino, mostre gennaio, mostre gennaio torino, mostre maggio, mostre maggio torino, mostre marzo, mostre marzo torino, mostre torino, Palazzo reale torino

Per le celebrazioni del quarto centenario dalla morte di Caravaggio, il 21 dicembre 2010 la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Roma, diretta da Rossella Vodret, ha presentato una mostra del tutto inedita e in forma sperimentale e didattica per ricostruire la bottega di Caravaggio nelle cosiddette “Sale Quattrocentesche” di Palazzo Venezia.
La mostra, dal titolo “Caravaggio. La Bottega del Genio”, è organizzata dalla società Munus e ha come main sponsor Banca Etruria. L’idea nasce dal fatto che, nonostante l’imponente bibliografia su Caravaggio, la sua tecnica esecutiva – cioè in che modo Caravaggio realizzava i suoi splendidi capolavori – è ancora un mistero, oggetto ancora oggi di studi approfonditi e specialistici.

Per cercare di capire meglio i suoi processi creativi ed entrare nei meccanismi delle sue composizioni e del suo singolare approccio alla realizzazione delle sue opere di sconvolgente modernità, sarà presentata nelle “Sale Quattrocentesche” un’ipotesi di allestimento dello studio di Caravaggio negli anni romani.

L’ipotesi, basandosi sulle recenti ricerche, prende spunto dalle fonti contemporanee all’artista, da quelle letterarie quali Mancini, Baglione, Sandrart, Bellori a quelle archivistiche come l’Inventario delle robbe del 1605, che elenca i beni posseduti dal pittore nel 1605. È da queste fonti, infatti, che è possibile desumere alcuni dati fondamentali per capire la tecnica usata da Caravaggio sia per ricreare la luce che illumina i suoi modelli, sia per indagare i modi utilizzati per la loro riproduzione sulla tela, anche attraverso l’utilizzazione di strumenti ottici, quali specchi e lenti, di cui l’artista probabilmente si serviva.
…l’articolo continua »

Scritto il 29 dicembre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: Mostre, mostre aprile, mostre aprile roma, mostre dicembre, mostre dicembre roma, mostre febbraio, mostre febbraio roma, mostre gennaio, mostre gennaio roma, mostre maggio, mostre maggio roma, mostre marzo, mostre marzo roma, mostre roma

La mostra “Punto a Capo” di Pat Carra, ospitata al Complesso del Vittoriano dal 23 dicembre 2010 al 23 gennaio 2011, vuole far conoscere l’universo di una delle più amate fumettiste italiane attraverso 29 tele che sono ingrandimenti, tutti disegnati e cuciti interamente a mano, dei fumetti su carta originari. Le dimensioni variano da 90×100 cm a 100×260 cm. I tessuti spaziano dal lino al khadi di Gandhi, dal cotone alla canapa, alla iuta. I fumetti di Pat Carra sono quindi volati dalla carta alla tela, hanno preso corpo e volume, sono disegnati a mano, ricamati al dritto e al rovescio, tagliati, cuciti. Pat intreccia sulle tele il lavoro della penna e quello dell’ago, cucendo ironie taglienti su morbidi tessuti. Le vignette e le strisce sono umoristiche, ironiche, satiriche. Parlano di donne e di uomini, di libertà femminile, di conflitti tra i sessi.
La mostra è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma, realizzata da Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia e a cura di Susanna Boschi, Pat Carra, Anders Lunderskov, Sandro Stefanelli.

Pat Carra è nata a Parma nel 1954 e vive a Milano. È’ una delle più amate fumettiste italiane, un punto di riferimento ironico, politico, umoristico per un vasto e multiforme pubblico femminile, femminista, e maschile. Nel 2006 ha vinto il Premio Internazionale di Satira politica di Forte dei Marmi. Le sue prime vignette e strisce sono pubblicate negli anni settanta dalla Libreria delle donne di Milano, di cui ha diretto il periodico umoristico “Aspirina. Rivista per donne di sesso femminile”.
Ha collaborato e collabora con riviste e giornali in Italia e all’estero: “Noi donne”, “Cuore”, “Smemoranda”, “Donna moderna”, “Donna e mamma”, “Corriere della sera”, “il ma¬nifesto”, “Ego” (Grecia), “Luna” (Argentina), “Clara” (Spagna), “Terre di mezzo” e le testa¬te online “Jobtalk24/Sole24ore” e “InGenere/sito di economia e politica”. Negli ultimi anni ha esposto i suoi lavori in numerose mostre, intrecciando il fumetto con altre forme d’arte. La mostra Punto a capo si inscrive in questa ricerca e approda a una nuova, imprevista, originale libertà artistica.


…l’articolo continua »


Il mondo sottosopra” arriva al Museo dell’Ara Pacis. In mostra 138 opere tra dipinti e disegni, alcuni dei quali inediti, proveneienti da collezioni private, dal Musée National D’art Moderne Centre Georges Pompidou e dal Musée national Marc Chagall di Nizza.

Sono molti gli approcci possibili all’opera di Chagall: la relazione con i movimenti d’avanguardia a cui si è accostato nel corso della sua vita, ma da cui si è poi sempre distinto per originalità; i temi legati alle sue origini russe ed ebraiche e i suoi contenuti spirituali; la sua capacità di servirsi di tecniche miste per superare le frontiere fra pittura e grafica. Questa mostra ha scelto di indagare le affinità che l’artista condivise con i Surrealisti – anche loro seguaci della “rivoluzione” e del sovvertimento dei valori stabiliti – e il forte legame con la sua identità religiosa

…l’articolo continua »

Scritto il 21 dicembre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: Mostre, mostre dicembre, mostre dicembre roma, mostre febbraio, mostre febbraio roma, mostre gennaio, mostre gennaio roma, mostre marzo, mostre marzo roma, mostre roma

Dopo un lungo restauro durato due anni, la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma riapre l’Aula ottagonale delle Terme di Diocleziano, più comunemente nota come Il Planetario. Questa Aula ottagona romana, dal giorno della sua inaugurazione, il 28 ottobre 1928, detenne a lungo il primato del Planetario più grande d’Europa. 

Le operazioni di consolidamento hanno provveduto alla messa in sicurezza del complesso, restituendo consistenza e stabilità alle strutture antiche. Un attento lavoro di micro sabbiatura a pressione controllata sull’intradosso della cupola della Rotunda Diocletiani, ha, infatti, riportato alla luce l’originaria tessitura muraria e le costolature dell’antica calotta.

…l’articolo continua »

Scritto il 20 dicembre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: Città di roma, Mostre, mostre dicembre, mostre dicembre roma, mostre febbraio, mostre febbraio roma, mostre gennaio, mostre gennaio roma, mostre marzo, mostre marzo roma, mostre roma, pietro cascella, planetari, planetario di roma, Terme di Diocleziano