Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
LA NUOVA ATTRAZIONE PER L’ESTATE 2011 DEL PARCO GIARDINO SIGURTA’: IL LABIRINTO | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  LA NUOVA ATTRAZIONE PER L’ESTATE 2011 DEL PARCO GIARDINO SIGURTA’: IL LABIRINTO | Viaggiando Facile
LA NUOVA ATTRAZIONE PER L’ESTATE 2011 DEL PARCO GIARDINO SIGURTA’: IL LABIRINTO | Viaggiando Facile

Quest’estate ci sarà un motivo in più per visitare il Parco Giardino Sigurtà: chi raggiungerà l’oasi naturalistica di Valeggio sul Mincio potrà infatti scoprire la nuova attrazione della stagione 2011: il labirinto.

A partire dal prossimo 8 luglio i visitatori del Giardino potranno addentrarsi in questo straordinario dedalo di siepi, costituito da 1500 esemplari di Tasso (Taxus baccata L.): un percorso che si snoda tra piante alte più di due metri e che si estende su una superficie rettangolare di 2500 metri quadrati.

Questa attrazione naturalistica è il frutto di un lavoro iniziato sei anni fa: dopo due anni di progettazione, infatti, si è proceduto alla messa a dimora delle piante (acquistate in Olanda, in una zona ai confini con il Belgio, e provenienti dalla stessa piantagione) e altri quattro anni sono serviti per completare il labirinto. Per quanto riguarda il progetto, il Conte Giuseppe Inga Sigurtà ha realizzato il disegno del dedalo, avvalendosi della collaborazione del Signor Adrian Fisher, il più noto realizzatore di labirinti al mondo, che ha apportato alcune piccole modifiche. Lo stesso Fisher  definisce il labirinto del Parco Giardino Sigurtà come uno tra i cinque più incantevoli al mondo.

Oggi al centro del dedalo sorge una torre, ispirata a quella del parco di Bois de Boulogne di Parigi, che presenta una cupola rivestita di rame e due scale contrapposte (che raggiungono l’altezza di 2,50 metri): per i visitatori arrivare alla torre sarà una vera e propria ricompensa della soluzione, poiché dall’alto si potranno ammirare le geometrie del percorso stesso e le altre attrazioni naturali del Giardino. Ma per arrivare alla soluzione, che al momento è unica poiché le due siepi mobili sono fisse, ci saranno due alternative: una più “semplice” che consisterà nel raggiungere direttamente la torre, e l’altra, più impegnativa, che metterà alla prova i visitatori più temerari, in quanto dovranno prima percorrere le due scale e poi finalmente giungere alla torre.

Per chi invece non vorrà risolvere il dedalo, una via centrale condurrà direttamente alla torre; mentre ai quattro lati del percorso sono presenti delle uscite di emergenza, in modo da poter uscire comodamente dal labirinto in caso di necessità.

Quella attuale è solo la prima fase di sviluppo dell’attrazione, perchè in futuro sono previsti due ulteriori step: uno sarà l’apertura di un tunnel sotterraneo, che sarà collegato alla torre centrale e nel quale sorgerà il museo di fossili collezionati dal Prof. Enzo Inga Sigurtà, l’altro sarà la realizzazione di due fontane con due cascate che impediranno il passaggio, mentre le due siepi mobili permetteranno quattro diverse soluzioni. 

L’inaugurazione ufficiale del labirinto riservata alle autorità si terrà giovedì 7 luglio 2011 alle ore 11.00.

Per ulteriori informazioni www.sigurta.it