Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Domenica 10 aprile. La lecceta di Costalunga | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Domenica 10 aprile. La lecceta di Costalunga | Viaggiando Facile
Domenica 10 aprile. La lecceta di Costalunga | Viaggiando Facile

Raccontano storici e viaggiatori di Sicilia che questa un tempo era un paradiso verdeggiante, ricoperto di foreste abitate da una grandissima varietà di animali, molti dei quali estintisi sulla nostra isola in epoca recente (come il lupo, il cui ultimo esemplare venne abbattuto a Ficuzza nel XX secolo). Stessa sorte hanno subito gran parte di quelle distese verdi, e così i monti che circondano Palermo ci appaiono spesso brulli e desolati, se si eccettuano i rimboschimenti recenti a pini ed eucalipti, conferendo così alla Sicilia quella fama stereotipata di isola arida e asciutta. In realtà, oltre ai celebrati boschi dei Nebrodi, delle Madonie e della vicina Ficuzza, a pochi chilometri da Palermo resistono alcune aree silvestri naturali non vaste, ma di sorprendente bellezza. Sono boschi che l’uomo non ha sfruttato perchè situati su versanti montuosi in pendenza o accidentati. Uno di questi è la lecceta di Costalunga, che ricopre l’omonimo rilievo (la cui altezza supera di poco i 1000 m) sia sul versante nord, dove dà luogo ad un ombroso e umido bosco piuttosto fitto, sia sul versante sud, dove invece il bosco assume un aspetto più disomogeneo, caratterizzato dalla  presenza di specie del sottobosco tipiche di ambienti più aridi come la Ginestra spinosa. Entrambi i versanti del bosco sono ciascuno a suo modo molto affascinanti.

L’escursione che vi proponiamo ci permetterà di godere e scoprire questo angolo di natura a pochi passi di Palermo, compiendo un percorso ad anello che parte dall’ingresso dell’area demaniale di Aglisotto. Giungeremo poi in un prato con l’antico abbeveratoio adiacente alla masseria Brivatura, un edificio rurale posto sulla regia trazzera della Cannavera, con vista eccezionale sui rilievi di Giacalone e sul Pizzo Mirabella. Il ritorno si effettua attraversando il versante sud del bosco. Un aspetto che in condizioni meteorologiche ottimali caratterizzerà l’escursione sarà il passaggio di rapaci in migrazione, che in questo periodo percorrono la nostra isola verso nord per raggiungere i siti di nidificazione in Europa.    

DOVE COME QUANDO

Come raggiungere il punto di partenza:

Raduno, per chi parte da Palermo, alle ore 8,15 a Piazzale Lennon/Giotto (pressi terminal AST) e partenza un quarto d’ora dopo con mezzi propri. Si percorre V.le Regione Siciliana per immettersi poi sulla Palermo-Sciacca dalla quale si esce all’altezza di Giacalone. Da qui si prosegue, al successivo incrocio per Partinico. Le auto si parcheggiano all’ingresso del demanio forestale Aglisotto.  

Tipologia del percorso: sentieri, stradella sterrata e piste di animali.

Grado di difficoltà: medio. Lunghezza del percorso: 9,0 km; Tempo di cammino: 4,5 ore, Dislivello complessivo: 550 m. (altezza min 670 m., max. 1000m.)  

Cosa portare: Scarponcini da trekking e abbigliamento sportivo adatti al clima del periodo, giacca impermeabile. Zaino con le provviste per il pranzo al sacco.

Quota di partecipazione: Adulti 6 €; studenti universitari delle facoltà scientifiche e ragazzi da 11 a 18 anni, 4 €. I bambini fino ai 10 anni sono nostri ospiti. 

Contatti

Cooperativa Silene: Tel. 091 6090557 – mobile 3926502214
email: info@silenecoop.org Sito: www.silenecoop.org
Sede: via F.sco Crispi 240, Palermo (lun-ven dalle 9,30 alle 12,30)

Guide: Eduardo Di Trapani (eduardo@silenecoop.org), cell 3407039239; Calogero Muscarella (calogero@silenecoop.org), 3331526549