Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Luoghi Della Spiritualità | Viaggiando Facile – Part 2
Home » Uncategorized  »  Luoghi Della Spiritualità | Viaggiando Facile – Part 2
Luoghi Della Spiritualità | Viaggiando Facile – Part 2

certosa-e-passione-320x238-3785732Sarà presentata, venerdì 15 aprile 2011 alle ore 15.00, dal Soprintendente BAP (Beni Architettonici e Paesaggistici) Gennaro Miccio, presso la Certosa di San Lorenzo, a Padula, l’installazione “Certosa & Passione”. Il progetto, ideato e curato da Eufemia Baratta, si sviluppa intorno al tema centrale della Passione – Morte – Resurrezione, dal momento che quest’anno la XIII edizione della Settimana della Cultura avrà come stretta successione periodica la ricorrenza della Pasqua.  Il percorso espositivo propone poche ma efficaci installazioni di opere d’arte antica e contemporanea conservate nella Certosa di Padula, quali, ad esempio, sculture lignee della Certosa, riferite al XVIII secolo, raffiguranti: Ecce Homo, Cristo morto oppure manufatti artistici del XXI secolo, come il Sarcofago conditus di J. Fabre, realizzato in occasione della Mostra Le Opere e i Giorni nell’anno 2003.Visite guidate tematiche illustreranno ai visitatori in maniera particolareggiata luoghi e simboli della passione e della morte nell’architettura della Certosa di San Lorenzo di Padula: Desertum, Chiostro grande con le metope, Cimiteri, Cappella delle Reliquie, Cappella del Crocifisso. 

…l’articolo continua »


Nell’ambito delle iniziative realizzate per il IV Centenario della morte di Michelangelo Merisi da Caravaggio (1571-1610), Rossella Vodret – Soprintendente Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale di Roma – ha ideato e curato “Roma. Sulle orme di Caravaggio”, un itinerario che fino al 19 giugno 2011, in collaborazione con il Comune di Roma, ripercorre e racconta i fatti salienti del pittore nella Roma in cui visse tra il 1596 e il 1610, ricostruiti dai documenti d’archivio e dalle mappe del ‘600.

Il centro storico di Roma, intensamente vissuto, ora come nel ‘600, è miracolosamente rimasto inalterato, ed è quindi possibile ritrovare i luoghi in cui Caravaggio ha vissuto, trionfato e sofferto e creato i suoi straordinari capolavori. Muoversi in una parola sui suoi passi, penetrando con lui nell’ambiente e nella vita dell’epoca.i visitatori potranno così  passeggiare per le vie del centro storico di Roma, ripercorrendo la vita tormentata del grande Maestro e riscoprirne i capolavori nelle chiese di Sant’Agostino e di San Luigi dei Francesi.

…l’articolo continua »

Scritto il 13 aprile, 2011 da : Michela | Comments (0)
Tags: centro storico roma, chiesa di san luigi dei francesi, chiesa di sant'agostino, eventi aprile roma, eventi giugno roma, eventi maggio roma, eventi roma, sulle orme di caravaggio, visite guidate, visite guidate roma

pasqua-a-roccapalumba-1787725La Pasqua a Roccapalumba è la ricorrenza che fin dai tempi più antichi e più di ogni altra, suscita una intensa partecipazione popolare soprattutto a livello emotivo. Grande è infatti il pathos collettivo,durante la rievocazione dei vari momenti della “Passione” di Gesù. I sentimenti di dolore per la Morte prima e poi della gioia per la Resurrezione del Redentore, appaiono autentici anche nella teatralità delle rappresentazioni, nella sontuosa ritualità, nelle popolose e numerose processioni con la presenza puntuale delle confraternite con i loro stendardi e uniformi variopinte.

Domenica delle Palme I riti della Settimana Santa iniziano con la benedizione degli ulivi e delle palme. Il popolo si raduna sul sagrato della Chiesa di Santa Rosalia e, preceduto dal sacerdote in abiti cerimoniali di colore rosso sopra un’asina, procede verso la Chiesa Madre per la celebrazione eucaristica. Il Mercoledì Santo, il superiore della Confraternita del S.S. Sacramento, che durante questo periodo rappresenta l’apostolo Pietro, allestisce nella propria abitazione un altare su una tavola imbandita a rappresentazione dell’Ultima Cena. Qui trovano posto tredici vassoi, all’interno dei quali stanno i simboli del sacrificio di Cristo ed altri relativi alla Pasqua ebraica:  “U piecuru” (pecorella di pasta di mandorle o di zucchero), “u panuzzu di ciena” (dolce dalle forme di un pane) un’arancia, un cedro, una lattuga, un ramoscello di rosmarino. Sulla tavola stanno anche brocche con l’acqua e con il vino. Sull’altare viene posto l’effige di Gesù Eucaristia, un tronetto dove è posta la chiave del tabernacolo, fiori di campo e i “laurieddi” (i germogli di grano quali  simboli propiziatori).

…l’articolo continua »

Scritto il 11 aprile, 2011 da : Michela | Comments (0)
Tags: eventi aprile provincia di palermo, eventi provincia di palermo, eventi settimana santa, idee per le vacanze di pasqua, idee per pasqua, pacchetti vacanze, provincia di palermo, riti della settimana santa, settimana santa a roccapalumba, tradizioni popolari, tradizioni religiose

A partire da oggi  sabato 9 aprile si riaprono le porte della cripta di San Francesco, il cuore della Basilica di Assisi: i lavori di restauro, i primi effettuati per la sacra tomba, sono stati ultimati.

…l’articolo continua »


Tutti i visitatori avranno la possibilità di scoprire ville, chiese, palazzi, edifici storici e di cultura materiale del territorio dei Comuni aderenti al polo Culturale Insieme Groane: Arese, Baranzate, Bollate, Cesate, Garbagnate Milanese, Lainate, Novate Milanese, Senago, Solaro, il Parco delle Groane; i Comuni di Rho, Cornaredo, Vanzago e Settimo Milanese

Scritto il 9 aprile, 2011 da : Michela | Comments (1)
Tags: Arese, Baranzate, bollate, Cesate, Cornaredo, eventi aprile, eventi aprile provincia monza brianza, eventi provincia monza brianza, Garbagnate Milanese, il Parco delle Groane; i Comuni di Rho, lainate, Novate Milanese, Senago, settimana alle groane, Settimo Milanese, Solaro, Vanzago

Dal 9 al 17 aprile saranno aperti al pubblico Ville, Chiese e altri siti di interesse in 12 comuni all’interno di un nuovo circuito di promozione e valorizzazione che comprende: Monza, Desio, Arcore, Briosco, Cesano Maderno, Limbiate, Lentate sul Seveso, Meda, Monticello Brianza, Triuggio, Varedo e Vimercate. Una vera e propria anticipazione della nona edizione dell’evento “Ville Aperte in Brianza” previsto per domenica 25 settembre 2011.

…l’articolo continua »

Scritto il 6 aprile, 2011 da : Michela | Comments (1)
Tags: arcore, briosco, cesano maderno, desio, lentate sul seveso, limbiate, meda, monticello brianza, monza, triuggio, Varedo, ville aperte, ville aperte aprile, ville aperte in brianza, ville aperte in brianza aprile, ville aperte in brianza settembre, vimercate

Sabato 2 aprile in un convegno sarà presentata la campagna di scavi archeologici dell’Università di Pisa e dell’Ohio State University nell’area del monastero insieme al progetto di recupero da parte del Comune. Tra gli obiettivi degli studiosi fare luce sulla battaglia di Altopascio del 1325.

Archeologi italiani dell’Università di Pisa e americani dell’Ohio State University a lavoro insieme per svelare i segreti di una antica abbazia medievale sulla via Francigena vicino Altopascio ( Lu). Si tratta della Badia di Pozzeveri che, dopo secoli di abbandono, sarà oggetto anche di un importante progetto di recupero. Sono questi i temi del convegno “Tra Altopascio e Badia Pozzeveri” che si svolgerà sabato 2 aprile dalle ore 9.30 nella Sala Granai in piazza Ospitalieri ad Altopascio (Lucca), organizzato dal Comune in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Un appuntamento dedicato alla valorizzazione del territorio e al recupero dei suoi monumenti lungo il percorso della Via Francigena in particolare della Badia di Pozzeveri, costruita intorno al Mille vicino ad Altopascio e  tappa importante lungo la via di pellegrinaggio. Nel 1103 diventa un monastero con l’arrivo dei frati camaldolesi e si dota anche di un ospedale per assistere i pellegrini. Poi, grazie a donazioni e lo sviluppo di attività economiche, nel XIII diventa una delle istituzioni religiose più ricche della diocesi di Lucca. Tutto questo fino al secolo successivo quando l’abbazia si trova al centro delle vicende belliche toscane e il conseguente danneggiamento della sua influenza e  l’inizio della decadenza. Nel settembre del 1325 l’abbazia è occupata, insieme ai terreni circostanti, dagli accampamenti dell’esercito fiorentino guidato da Ramondo di Cardona, ed il 22 settembre proprio tra la Badia e Altopascio si svolgono le operazioni militari della celebre battaglia detta di Altopascio che vide il trionfo delle truppe ghibelline lucchesi di Castruccio Castracani.

…l’articolo continua »


valleumbra1-3075668L’atmosfera della Settimana Santa nei paesi della Valle Umbra. La magia del Venerdì Santo si ripete ogni anno quando, al calare delle tenebre, si accendono fiaccole e candele, le donne si vestono di nero, le confraternite indossano i mantelli con i cappucci calati sul volto
Il Venerdì Santo
FOLIGNO
Una delle più suggestive processioni ha luogo a COLFIORITO DI FOLIGNO, alle ore 21. L’origine è da ricercarsi nel Medio Evo. La processione è a carattere penitenziale e prevede la partecipazione di personaggi in costume come i Penitenti (vestiti di un sacco di colore viola scuro incappucciati e con pesanti catene ai piedi), i Crociari (che sostengono croci rivestite di carta illuminate all’interno con candele) e gli appartenenti alla Confraternita. Vengono intonati il Miserere e lo Stabat Mater.
Le tradizionali processioni di Pasqua sono diventate delle vere e proprie rappresentazioni teatrali in costume, come avviene a FIAMENGA DI FOLIGNO. La sua origine risale al 1867, quando l’allora parroco P. Benedetti introdusse la Processione della Penitenza nella notte del Venerdì Santo. Dal 1974 la processione cominciò ad essere integrata da una Sacra Rappresentazione con la partecipazione di alcuni giovani del paese. È stato inoltre creato un centro di documentazione del dramma sacro. Ogni anno, con scenografie  e testi diversi, viene riproposto in un vero e proprio teatro in piazza il Dramma della Passione.

…l’articolo continua »


Sabato 2 aprile un convegno ad Altopascio per presentare la campagna di scavi archeologici previsti  la prossima estate da parte dell’Università di Pisa e dell’Ohio State University.

Tra Altopascio e Badia Pozzeveri” è il titolo di un convegno che si svolgerà sabato 2 aprile dalle ore 9.30 nella sala granai in piazza Ospitalieri ad Altopascio (Lucca), una delle tappe più importanti lungo il percorso della Francigena in Toscana. Il convegno è organizzato dal Comune di Altopascio in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana e Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Un appuntamento dedicato alla valorizzazione del territorio e dei suoi monumenti lungo il percorso della Via Francigena.

In particolare sarà reso noto il programma della campagna di scavi archeologici prevista dall’estate 2011 nell’area intorno alla Badia di Pozzeveri, preludio al recupero e alla ristrutturazione di questo importante edificio religioso attualmente bisognoso di restauri e interventi di recupero.

…l’articolo continua »



« Pagina Precedente | Pagina Successiva »