Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Uno spettacolo per imparare a conoscere la cioccolata a Monsummano Terme | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Uno spettacolo per imparare a conoscere la cioccolata a Monsummano Terme | Viaggiando Facile
Uno spettacolo per imparare a conoscere la cioccolata a Monsummano Terme | Viaggiando Facile

A “CIOCCOLOSITÀ 2011” debutta

MI FA UN BAFFO! I cercagusti e il mistero della cioccolata stregata

Viaggio immaginifico per grandi e piccini che insegue, nello spazio e nel tempo, la rotta del cacao e della cioccolata alla scoperta dei suoi mille segreti

Una produzione Comune di Monsummano Terme

Associazione Teatrale Pistoiese/Giallo Mare Minimal Teatro in collaborazione con Slow Food Valdinievole  

Sarà la cornice di “Cioccolosità 2011” ad ospitare nel prossimo fine settimana il debutto dello spettacolo di teatro per l’infanzia MI FA UN BAFFO! I cercagusti e il mistero della cioccolata stregata, prodotto da Comune di Monsummano, Associazione Teatrale Pistoiese, Compagnia Giallo Mare Minimal Teatro di Empoli in collaborazione con Slow Food Valdinievole.

Lo spettacolo, destinato al pubblico dai 6 anni in su, sarà presentato al Teatro Yves Montand di Monsummano Terme sabato 12 marzo, alle ore 18 (ingresso libero fino ad esaurimento posti) e domenica 13 marzo alle ore 16.30 (ingresso: euro 2,00). 

Scritto e diretto da Renzo Boldrini di Giallo Mare Minimal Teatro, con la collaborazione drammaturgica di Alessandra Bedino – che ne è anche interprete assieme allo stesso Boldrini – nasce, come fonte di libera ispirazione, dalla lettura del libro “Il cioccolato, diario di un lungo viaggio” di Sara Marconi e Francesco Mele, pubblicato nel 2008 da Slow Food Editore con le illustrazioni di Simone Frasca, all’interno della collana “Per mangiarti meglio”. 

Si tratta di un viaggio immaginifico per grandi e piccini che insegue, nello spazio e nel tempo, la rotta del cacao e della cioccolata alla scoperta dei suoi mille segreti, giocato facendo interagire il lavoro degli attori con una scenografia multimediale (curata da Ines Cattabriga): un percorso narrativo che mischia fantasia e realtà, traccia poetica ed informazione, e che intende promuovere il nuovo mestiere del cercagusti per difendere la vera cioccolata, patrimonio gustoso dell’umanità, contro le streghe, più o meno immaginarie, i loro criminali gusti culinari e la tentazione di ammorbarci con artefatti gusti unici e globali.

Lo ‘scenario’ è grande come il mondo: dalle piantagioni di cacao della foresta amazzonica alla fantastica fabbrica di cioccolata svizzera e alle botteghe dei maestri artigiani italiani che del cacao ed i suoi meravigliosi derivati sono veri e propri artisti… 

Siamo ciò che mangiamo! …. Nel passato, anche recente, questa affermazione pareva esprimere senz’altro una filosofica certezza. Ma oggi è sicuramente più prudente dire “potremmo capire chi siamo se capissimo davvero cosa mangiamo”. Infatti fra organismi geneticamente modificati, ingredienti di singolare e dubbia provenienza, pubblicità fuorvianti e qualche sofisticazione, assaggiare il mondo – senza farne strane indigestioni – è cosa sempre meno rara….. Il cibo, da necessità virtuosamente trasformata dal gusto in piacere, rischia di diventare sovente un’esca gastronomica, una saporita o dolce trappola come nella storia di Hansel e Gretel. La fiaba narra di una casetta costruita con i dolciumi che i due bambini pensano di poter gustare a sazietà, trasformandosi invece a loro volta in potenziale pietanza per la strega che aveva architettato l’inganno.

Mi fa un baffo! narra lo scontro con una strega che odia la vera cioccolata ma è costretta a produrne una artefatta, chimica, stregata per attirare i bambini che lei ama … mangiare!

A questo malvagio personaggio ed al suo losco piano si contrappongono Ugo e Marta, un cercagusti professionista e la sua apprendista. Il cercagusti è una sorta di detective multisensoriale in grado di riconoscere ad occhi chiusi, grazie al profumo, qualsiasi cibo, indovinare, solo ascoltando il rumore, quello che bolle in una pentola. Ma la prima abilità di un cercagusti è quella di annusare senza esitazione se nei suoi paraggi c’è odor di truffa, se circola o qualcuno vende o nasconde cioccolata stregata! Fra la strega e i due cercagusti, Ugo e Marta sarà una battaglia senza esclusione di ingredienti…. 

Con Mi fa un baffo continua la collaborazione tra l’Associazione Teatrale Pistoiese e Giallo Mare Minimal Teatro (una delle compagnie di teatro per l’infanzia più affermate a livello nazionale, più volte premiata con importanti riconoscimenti), inaugurata cinque anni fa con lo spettacolo Per un attimo su testo di Margherita Hack e Vania Pucci. 

Dopo il debutto a Monsummano, Mi fa un baffo sarà replicato nei teatri del circuito dell’Associazione Teatrale Pistoiese (Piccolo Teatro Mauro Bolognini Pistoia/domenica 20 marzo, ore 16; Teatro Mascagni Popiglio,Teatro Francini Casalguidi) per poi intraprendere una tournée nella prossima stagione.

Informazioni

Per la recita domenicale a pagamento la biglietteria del Teatro Yves Montand di Monsummano Terme aprirà alle ore 15,30 di domenica 13 marzo (0572 954474) 

Comune di Monsummano Terme

0572 959236 – 959237

e.vigilanti@comune.monsummano-terme.pt.it

www.comune.monsummano-terme.pt.it 

Associazione Teatrale Pistoiese

0573 991609 – 27112

atp@teatridipistoia.it

www.teatridipistoia.it 

Giallo Mare Minimal Teatro

0571 81629

info@giallomare.it

www.giallomare.it