Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Castelli Aperti Luglio | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Castelli Aperti Luglio | Viaggiando Facile
Castelli Aperti Luglio | Viaggiando Facile

Alto e basso Monferrato: tre aperture da non perdere. Molare, Prasco e Casalnoceto si aprono il week end del 31 luglio-1 agosto.

Continuano gli appuntamenti di Castelli Aperti, la rassegna promossa dalle province di Alessandria, Asti e Cuneo che permette di conoscere il sorprendente patrimonio artistico e culturale del Basso Piemonte. 

Nell’ Alto Monferrato oltre al Museo  CASTELLO DEI PALEOLOGI E DEL BIRDGARDEN ( 4 euro senza visita guidata)  apre a Molare il PALAZZO DEI CONTI TORNIELLI (euro 5,00; Ore 15.30 – 18.30.) che sorge dove, un tempo, era l’antico castello medievale. .I Tornielli sono una nobile famiglia che, a Molare, fin dal Cinquecento, ebbe un ruolo di rilievo: segretari, procuratori, Sindaci del Comune, abati, ecc.Originari di Novara, i Tornielli, a partire del XII, XIII sec. ebbero molti feudi nel Novarese e in Lombardia. Il ramo di Molare ricevette dai Savoia il titolo comitale e da Carlo Alberto il predicativo di Crestvolant. I lavori del palazzo, di gusto neoclassico, pare siano stati fatti realizzare dal capomastro dallo stesso Celestino Tornielli. Alla sua morte, nel 1840, l’edificio era composto dal piano terreno e dal primo piano (piano nobile), fu il figlio, Giovanni, a far costruire il terzo piano e ad aggiungere le due torrette.   La visita permette di scoprire le sale e i saloni del piano terreno e del piano nobile. Al piano terreno da notare la ‘Stanza del Vescovo’: una camera con soffitto a volta con rosoncini dorati su fondo blu cobalto e ricco mobilio. La sala principale di rappresentanza è decorata con stucchi dorati in stile settecentesco con otto nicchie all’interno che accolgono vasi con trionfi floreali e statue di Ganimede e della Giustizia. Al piano superiore la sala del biliardo con i soffitti affrescati. La visita è condotta dalla Contessa Maria Luisa Tornielli.

…l’articolo continua »

Scritto il 28 luglio, 2010 da : Michela | Comments (1)
Tags: alto monferrato, basso monferrato, basso piemonte, castelli, castelli aperti, castelli aperti estate, castelli aperti in piemonte, castelli aperti luglio, castelli medioevali, castello di bergamasco, castello di prasco, forte di gavi, molare, monastero di casalnoceto, palazzo dei conti tornielli, prasco, Provincia di alessandria, provincia di asti, provincia di cuneo
Castelli Aperti 2010: domenica 25 luglio alla scoperta alla fortezza di Alto Una gita fuori porta per conoscere uno dei manieri meglio conservati della Alta Valle Tanaro

Una proposta insolita quella della rassegna Castelli Aperti che per la prossima domenica di luglio consiglia una gita fuori porta al castello di Alto. (ore 14.00-17.00 – ingresso gratuito)

L’antica fortezza è, infatti, collocata in uno strategico punto di transito sulla via di comunicazione fra Albenga e la Valle Tanaro.

Il territorio fu feudo, insieme a Caprauna, di Bonifacio del Vasto fin dall’XI sec. I suoi figli lo affidarono ai Marchesi del Carretto di Calvesana, i quali nel 1320 ne infeudarono la famiglia Cepollini, facendolo diventare Castello dei Conti Cepollini.

Fu questa famiglia, dopo il 1320, a far erigere il poderoso castello sia per uso abitativo, ma soprattutto come fortezza di controllo per la riscossione delle gabelle sulla merce in transito nella valle. È testimoniata, però, l’esistenza di una prima costruzione fortificata già alla fine del XI secolo.

…l’articolo continua »

Scritto il 22 luglio, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: alto, castelli, castelli aperti estate, castelli aperti luglio, castelli aperti piemonte, castello di alto, castello medioevale, chiusa pesio, complesso nuseale e centro studi, mondovì, monumenti medioevale, musei, musei aperti, provincia di cuneo, rocca de' baldi, torre civica del belvedere
Castelli Aperti 2010: domenica 25 luglio alla scoperta della borgata Museo Balma Boves Una gita fuori porta per conoscere il caratteristico villaggio ricavato dall’anfratto di una roccia

Una proposta insolita quella della rassegna Castelli Aperti che per la prossima domenica di luglio consiglia una gita fuori porta verso la montagna di Sanfront per visitare la borgata museo di Balma Boves (ore 10.00-18.30. Costo biglietto: intero 3 euro) raggiungibile a piedi, a mezz’ora di cammino dalla frazione Rocchetta.

Il caratteristico villaggio è stato ricavato dall’anfratto di una roccia e la sua felice collocazione ha permesso al borgo di conservarsi intatto nel tempo. Abitato fino agli anni ’60, in seguito ha assunto la funzione di deposito di materiale fino ad essere riconosciuto come esempio unico di architettura rurale e testimonianza di vita contadina e quindi restaurato. Il borgo conserva ancora perfettamente gli ambienti produttivi e abitativi. Gli edifici sono coperti con tetti piani dove la roccia li protegge, o parzialmente coperti a ‘lose’ nella parti più esposte alle intemperie. Il sito è importante dal punto di vista culturale, architettonico e paesaggistico.

…l’articolo continua »

Scritto il 21 luglio, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: balma boves, borgata museo di balma boves, Casa Cavassa, castelli, castelli aperti, castelli aperti estate, castelli aperti in piemonte, castelli aperti luglio, Castelli Tapparelli D’Azeglio, Castello della Manta di Saluzzo, frazione rocchetta, Giardino Botanico di Villa Bricherasio, lagnasco, provincia di cuneo, revello, saluzzo, sanfront, torre civica di saluzzo, visite guidate
Castelli Aperti 2010: il week end del 25 luglio al Forte Albertino di Vinadio Lo spettacolo “Più in alto dell’aquila” il sabato, la visita del forte con il percorso multimediale Montagne in Movimento.

In questa estate calda anche Castelli Aperti consiglia una fuga dalla città verso la montagna e lo fa proponendo la visita a una delle strutture più affascinanti aderenti alla rassegna: il Forte di Vinadio.

Questa imponente costruzione fu fatta erigere a partire dal 1834 da Carlo Alberto di Savoia per sbarrare il passaggio di eventuali truppe francesi dal Colle della Maddalena. Il progetto costò la distruzione di gran parte dell’antico paese, durò 11 anni, vide l’impiego di circa 4000 uomini, costò soldi e sacrifici, ma non venne mai realmente armato. Il solo utilizzo accertato fu quello di carcere per centinaia di Garbaldini fatti prigionieri nella battaglia dell’Aspromonte. Il Forte ha una lunghezza in linea d’aria di circa 1200 metri. Il percorso, che si snoda su tre livelli di camminamento, si aggira sui 10 km ed è suddiviso in tre fronti: Fronte Superiore, Fronte d’Attacco e Fronte Inferiore.

…l’articolo continua »

Scritto il 21 luglio, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: basso piemonte, busca, caraglio, castelli, castelli aperti, castelli aperti estate, castelli aperti luglio, castelli aperti piemonte, castello del roccolo, demonte, dronero, filatoio, forte albertino, forte di vinadio, musei, musei aperti, museo malle', palazzo borelli, percorsi multimediali, provincia di cuneo, visite guidate

|