Mon-Sat: 8.00-10.30,Sun: 8.00-4.00
Gite | Viaggiando Facile
Home » Uncategorized  »  Gite | Viaggiando Facile
Gite | Viaggiando Facile

BOSCO MAGICO E MUSEO DEL GIOCATTOLO

FONDAZIONE GASPARI AVRESE onlus  Museo del Giocattolo – Bosco magico 

La Fondazione Gaspari Avrese, nasce allo scopo di valorizzare una collezione privata di giocattoli antichi, oltre 3000 pezzi tra bambole, cavallini, trenini, marionette e burattini.  

I giocattoli appartengono a varie epoche e si è realizzata una struttura da “sogno” per ospitarli, in cui il verde esterno quasi penetra e si confonde in modo magico e suggestivo con l’interno, degna nella sua unicità di ospitare giochi che non sono semplici cose, ma hanno senz’altro un’anima, con la quale hanno parlato in passato con i  piccoli che giocavano con loro. 

…l’articolo continua »

Scritto il 28 dicembre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: bosco magico, città di verona, gite, iniziative per bambini, iniziative per scolaresche, iniziative scolastiche, musei, musei verona, museo del giocattolo, Verona, visite guidate
Dal 1° Dicembre al 2 Febbraio xv edizione del Grande Presepe Artistico di Salice Salentino

Dal 1° Dicembre al 2 Febbraio, XV Edizione del Grande Presepe Artistico di Salice Salentino (Lecce) – Via Giovanni XXIII, 25.

La  Grande Rappresentazione Artistica dei Vangeli dell’Infanzia di Gesù, realizzata, finalmente, dopo 15 anni di intenso lavoro.

Caratteristiche:
- Area Presepiale di circa130 mq; - 24 meravigliosi scenari eseguiti con pazienza certosina in Cartapesta Ambientale; - Preziosissime statuette (30 cm) eseguite esclusivamente per le scene rappresentate in Cartapesta Leccese (Arte Sacra); - Sistema collinare eseguito in schiuma espansa e acrilici; - Firmamento celeste rappresentato dalle Costellazioni principali dell’emisfero nord;

- Sistema luminoso che imita le fasi diurne e notturne.

…l’articolo continua »


Il Teatro alla Moda. Costume di scena – Grandi Stilisti

La Moda è una componente centrale della cultura contemporanea e nell’ambito delle sempre più frequenti e reciproche contaminazioni tra Moda e Arte, un nuovo eccezionale evento espositivo, intitolato Il Teatro alla Moda. Costume di scena. Grandi Stilisti, sarà alla ribalta a Roma, riunendo per la prima volta le creazioni dei più grandi stilisti italiani, nostra eccellenza nel mondo, per il Teatro, l’Opera e la Danza.

Cento costumi originali, insieme a bozzetti, figurini e a rari documentari video dei relativi spettacoli, saranno allestiti negli spazi del Museo della Fondazione Roma, in via del Corso, dal 5 novembre al 5 dicembre 2010. Sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana, la mostra è promossa da Altaroma, dalla Fondazione Roma e dai Musei Mazzucchelli di Brescia, è prodotta e organizzata con Arthemisia Group, e vede così attuarsi una partnership inedita tra mondo dell’arte e della moda.

La mostra vanta il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero del Turismo, della Provincia di Roma e dell’Istituto nazionale per il Commercio Estero; vanta inoltre il premio di Alta Rappresentanza della Presidenza della Camera dei Deputati, il contributo di Regione Lazio, Assessorato alla Cultura, Arte e Sport, il supporto dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione di Roma Capitale e la collaborazione della Fondazione Cinema per Roma e della Fondazione Musica per Roma. Main sponsor a sostegno dell’iniziativa è Barclays Wealth, che insieme agli sponsor American Express, Enel, FPC Partners LLP, e agli sponsor tecnici Fnac e Samsung, ha reso possibile questo straordinario evento nella città di Roma.

La serata inaugurale sarà inoltre un evento charity grazie al coinvolgimento di Agenda Sant’Egidio, un’Associazione senza scopo di lucro che ha come finalità promuovere e favorire il sostegno di tutte le attività contro la povertà e l’assistenza promosse dalla Comunità di Sant’Egidio. Infatti una quota dell’importo dei biglietti d’ingresso alla mostra sarà devoluta all’Associazione.

…l’articolo continua »


Il Château Vallaise d’Arnad apre le sue porte per quattro giorni per il grande pubblico

Dall’11 al 14 novembre   Château Vallaise d’Arnad, costruito dalla famiglia nobiliare dei Vallaise, apre le sue porte e potrà così essere scoperto e visitato dal grande pubblico. Dopo una lunga trattativa la Regione nell’estate scorsa ha acquistato per 1 milione e 600 mila euro il maniero.

L’iniziativa rientra nelle attività di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale storico ed artistico della Valle d’Aosta portate avanti dall’Assessorato alla Cultura con l’obiettivo di coinvolgere la comunità nel processo di tutela e di valorizzazione dei beni presenti sul territorio.  ”L’idea portante che anima questa iniziativa -ha spiegato l’Assessore alla Cultura Laurent Vie’rin – e’ infatti quella di rendere, sin da subito, partecipe la popolazione di questa acquisizione dando la possibilita’ a tutti di accedere e di vivere questo luogo, testimonianza della nostra storia.”

…l’articolo continua »

Scritto il 5 novembre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: castelli, Château Vallaise d’Arnad, Château Vallaise d’Arnad aperto, Château Vallaise d’Arnad visite guidate, concerti, degustazioni, Eventi, eventi novembre, gite, iniziative per le scolaresche, manieri, turismo in valle d'aosta, visite guidate, visite guidate gratuite
Viene aperto al pubblico il restauro dell”Assunzione della Vergine’ del Vasari

A partire dal 6 novembre sarà possibile assistere dal vivo ad Arezzo al restauro della pala de ‘L’Assunzione della Vergine’ di Giorgio Vasari, firmata e datata 1539. L’iniziativa ‘VASARI, 500 ANNI’ è una finestra sul restauro.  L’evento segna l’inizio delle attività di festeggiamento dell’anniversario della nascita dello stesso Vasari, nel 1511, cinquecento anni fa.  

Il restauro sarà aperto al pubblico il sabato e la domenica dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15,30 alle 17,30, e con uno spazio specifico riservato alle scuole che potranno assistere il martedì e il giovedì dalle 09.00 alle 11.00. La visita è guidata dalle restauratrici ed è consentita esclusivamente su prenotazione per un massimo di 15 persone, durerà 30 minuti e permetterà di contribuire con una quota minima che verrà devoluta al fondo per le spese di restauro dell’opera,  predisposto dalla Fondazione Monnalisa Onlus. 

…l’articolo continua »


Il Museo delle Alpi

Il Museo delle Alpi è un percorso pluridisciplinare, interattivo e multimediale dedicato alle Alpi e alla montagna. Uno spazio museale all’avanguardia nel panorama internazionale: le ventinove sale del percorso di visita, racchiuse dentro le mura del Forte di Bard, in Valle d’Aosta, fondono insieme tradizione e nuove tecnologie, raccontando una montagna ‘vissuta’ e trasformata dalla mano dell’uomo. Suoni, video e proiezioni danno forma a scenografie, ricostruzioni e giochi multimediali che accompagnano il visitatore lungo un viaggio di esplorazione da vivere con i 5 sensi. 

Il Museo delle Alpi è parte del progetto di recupero e riconversione di tutto il complesso del Forte di Bard, realizzato dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta.

…l’articolo continua »

Scritto il 25 ottobre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: Borgo medioevale, forte di bard, gite, iniziative per scolaresche, le alpi, le alpi dei ragazzi, monte bianco, musei, musei della valle d'aosta, museo delle alpi, Parchi tematici, turismo in valle d'aosta
La settimana della Preistoria dal 26 al 31 ottobre 2010

Dal 26 al 31 ottobre Modena ospita la XLV Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, un importante appuntamento per presentare un quadro aggiornato delle conoscenze della preistoria e protostoria in Emilia-Romagna.
…l’articolo continua »

Scritto il 19 ottobre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: Eventi emilia romagna, eventi novembre, eventi ottobre, gite, iniziative per famiglie, iniziative per scolaresche, Laboratori per bambini, Modena, Mostre, mostre ottobre, musei, musei aperti, musei civici archeologici, musei emilia romagna, settimana della preistroria, visite guidate, visite guidate ottobre
Forte di Bard, nuovo polo culturale delle Alpi Occidentali-Bard, Valle d’Aosta

Il complesso monumentale del Forte di Bard è protagonista di un articolato progetto per la realizzazione di un polo culturale delle Alpi Occidentali. Da invalicabile fortezza posta a difesa e sbarramento della valle, il Forte di Bard diviene porta di accesso alla cultura e alle tradizioni delle Alpi, con un centro museale all’avanguardia nel panorama internazionale dedicato alla montagna. 

L’ambizioso piano di recupero e valorizzazione, fortemente voluto dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta, ha visto a gennaio 2006 l’apertura al pubblico del Forte di Bard completamente ristrutturato e funzionalmente ridestinato. L’apertura ha coinciso con l’inaugurazione del Museo delle Alpi e dello spazio per le esposizioni temporanee. Attualmente il Forte di Bard offre ai visitatori una prima parte delle numerose attività previste dal progetto, che fonde in un’unica struttura, spazi e servizi innovativi per la cultura a strutture ricettive di alta qualità: uno spazio di promozione del patrimonio culturale e artistico valdostano e un moderno Infopoint; un’area didattica per le scuole che include un auditorium; due sale conferenze; percorsi storici e tematici; una caffetteria e un’area commerciale. Da giugno 2009 ha aperto al pubblico, nell’Opera Vittorio, Le Alpi dei Ragazzi, percorso ludico di avvicinamento all’alpinismo che propone una salita virtuale al Monte Bianco, andando ad integrare il bagaglio di informazioni fornito dal Museo delle Alpi.

…l’articolo continua »

Scritto il 15 ottobre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: alpi occidentali, centro museale, forte di bard, gite, iniziative per le scuole, iniziative per ragazzi, Mostre, musei, museo delle alpi, Museo delle Frontiere; il Museo del Forte, turismo in valle d'aosta
Fino al 30 maggio 2011 i Trenini della domenica a Trieste

Un passatempo che coinvolge grandi e bambini ma è anche un bell’esempio di cultura dei trasporti e cultura urbana, un presidio sul territorio della forte tradizione modellistica triestina, un ulteriore segno del livello di civiltà sociale della città di Trieste rappresentato dalla manifestazione “I trenini della domenica”, che si è inaugurata domenica 4 ottobre, nella sede di via dei Giardini di Trieste e che si ripete tutte le prime domeniche del mese da ottobre 2010 a maggio 2011 a partire dalle 10 alle 12.45 e dalle 15 alle 18, ad ingresso libero.

La manifestazione è frutto della positiva collaborazione del Ferclub con l’Area Cultura del Comune di Trieste. Nell’arco di un anno sono stati oltre 3000 i visitatori con un crescente successo fra gli appassionati ed i semplici curiosi di tutte le età. I visitatori potranno ammirare tutti i plastici ferroviari del Ferclub in funzione: “I trenini della domenica” riservato per le manovre dei piccoli ospiti; il diorama delle ferrovie retiche dotato di un ulteriore scalo; il plastico MÄrklin anni ‘60 completamente restaurato; il plastico MÄrklin a parete dotato di ulteriori convogli; il grande plastico nella scala N (1:160); un plastico portuale che propone operazioni di trasbordo mare-ferrovia.

…l’articolo continua »

Scritto il 14 ottobre, 2010 da : Michela | Comments (0)
Tags: Eventi, eventi aprile, eventi dicembre, eventi febbraio, eventi gennaio, Eventi maggio, eventi marzo, eventi novembre, eventi ottobre, eventi trieste, Giardini di Trieste, gite, trenini della domenica, trenini della domenica trieste, Trieste, trieste città, visite guidate
Le strade della cultura con il sistema museale

Chi vuole provare a fare l’archeologo, chi vuole sperimentare le leggi della fisica o della chimica, chi vuole fare un passo indietro nel tempo potrà immergersi nel Paleolitico. Tutto questo ha un nome: sistema museale 

Quando gli studenti stringono la mano alla cultura cosa accade? Un risultato sorprendente. Chi vuole provare a fare l’archeologo adesso potrà scavare per finta nelle stanze del museo foggiano di via Arpi, chi vuole sperimentare le leggi della fisica o della chimica potrà farlo nei lavoratori di via Imperiale. E ancora, chi vorrà fare un passo indietro nel tempo potrà immergersi nel Paleolitico, ricostruito fedelmente grazie all’impiego dei diorami. Tutto questo ha un nome: sistema museale, che è a disposizione di scuole e professori che potranno decidere il percorso più adatto alla formazione scolastica avendo a disposizione un ampio ventaglio di opportunità.

…l’articolo continua »